redazione@tgplus.it
TG+ Sport

Social Tg+Sport 22 marzo

1.73KViews
Condividi sui social

Gran Fondo di Sant’Angelo Giunta alla nona edizione, la Granfondo di Sant’Angelo ha raggiunto un posizione di rilievo nel panorama delle Granfondo italiane di inizio stagione. Fortemente voluta dal presidente Vittorio Ferrante che ha voluto creare da zero una manifestazione che collegasse il territorio lodigiano con le colline dell’Oltrepò Pavese e del Piacentino ricalcando e facendo conoscere i percorsi che fanno solitamente i ciclisti locali. Dalle prime edizioni, i percorsi proposti sono sempre stati in evoluzione cercando di mantenere la bellezza dei paesaggi collinari dei luoghi attraversati e la necessità di trovare strade adeguate al traffico ciclistico. Dato il territorio pianeggiante, la caratteristica di questa Granfondo è quella di avere un tratto iniziale veloce, adatto ai passisti, una parte centrale ricca di salite in sequenza, non durissime se prese singolarmente ma che nel complesso mettono a dura prova la resistenza dei partecipanti. Lungo il percorso si alternano inoltre strappi corti e ripidi a lunghi falsopiani, caratteristiche che avvantaggiano atleti abituati al cambio di ritmo. La parte finale per tornare a Sant’Angelo Lodigiano è per forza di cose pianeggiante ma risulta ugualmente impegnativa se non ci si è risparmiati nelle prime fasi di gara.

Causa ulteriore rinvio della Granfondo Laigueglia per condizioni meteo avverse, la medesima andrà ad accorparsi con la Granfondo Alassio del 22 aprile.
A coloro che hanno effettuato le iscrizioni singole alle due gare sarà omaggiata l’iscrizione alla Granfondo Alassio 2019.

Torna la Granfondo Laigueglia, una delle gare più amate sul lungomare e nell’entroterra della Riviera delle Palme, terra di turismo, pescatori e… ciclismo, parte del Gran Trofeo GS Alpi, Alè Challenge, Prestigio, InBici Top Challenge,ZeroWind show e Coppa Liguria. È la prima proposta di stagione, quella che consente le prime sgambate ed i primi raffronti con il cronometro in una località che davvero merita di essere scoperta. Le temperature a fine febbraio sulla costa ligure sono già miti, e la Granfondo Laigueglia regala già sprazzi di primavera. Uno dei punti di forza della gara è la sicurezza dei partecipanti, con l’intero percorso chiuso al traffico ed un’organizzazione meticolosa, il controllo della competizione con sistemi satellitari ed il concorrente posto sempre al centro dell’attenzione.


Condividi sui social