redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Auto di lusso vendute a più persone per incassare i soldi e sparire – TG Plus NEWS Venezia

824Views
Condividi sui social

CRONACA. Auto di lusso vendute a più persone per incassare i soldi e sparire

Dalla fine di febbraio ai primi giorni di marzo 2020, circa 17 persone sono state vittima di una serie di truffe poste in essere dai venditori dell’autosalone “Ferrari Motors” di Mestre, appositamente allestito come si trattasse di un reale concessionario, da parte di un’organizzazione dedita a truffe, esponendo auto di classe medio-alta allo scopo di farle visionare e provare ai clienti i quali, dopo aver sottoscritto dei falsi contratti di compravendita, hanno provveduto a versare le caparre ed in alcuni casi anche a saldare l’intero valore del veicolo che pensavano di acquistare.  L’autosalone è stato abbandonato e i venditori si sono resi irreperibili dopo essersi appropriati illecitamente di circa 266.000 euro, così come delle autovetture.  Sono attualmente sette le persone indagate e colpite da misure cautelari in carcere. Tutti i dettagli dell’operazione nel nostro sito notizieplus.it.

CRONACA. Covid, la Regione Veneto: “Bloccato lotto del Vaccino AstraZeneca”

In relazione alla decisione dell’Aifa di vietare l’utilizzo sul territorio nazionale delle dosi di un lotto del vaccino AstraZeneca, dopo la segnalazione di alcuni eventi definiti avversi e gravi,  la Direzione Prevenzione della Regione del Veneto ha precisato che : anche la Regione Veneto ha ricevuto un quantitativo di dosi del lotto segnalato, che la Regione del Veneto ha già provveduto a bloccare l’utilizzo del lotto come da
indicazione precauzionale di AIFA. E’ opportuno precisare che è attivo un monitoraggio costante delle reazioni
avverse che, finora, non ha fatto registrare episodi di rilievo, ma solo eventi lievi che si possono comunemente verificare dopo l’erogazione di un vaccino. Sono in corso da parte delle strutture tecniche regionali preposte tutte le verifiche farmacologiche del caso, i cui esiti è stato chiesto siano disponibili al più presto possibile.

ATTUALITA’. Mattia, 11 anni, Alfiere della Repubblica. I complimenti di Zaia

Il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia,  si è congratulato con i giovani veneti che hanno ricevuto l’attestato d’onore di Alfiere della Repubblica, insieme ad altri connazionali coetanei che si sono messi in luce per atti di coraggio, solidarietà e impegno ambientale. Tra questi Mattia Piccoli (11 anni) di Concordia Sagittaria.  “In questo ormai lungo periodo di emergenza pandemica – ha aggiunto Zaia – troppo spesso gratuitamente l’immagine dei giovani è stata associata ad egoismo e mancato rispetto delle regole. Questa pattuglia di giovani della nostra regione dà invece conferma che i nostri ragazzi sono capaci di assumersi responsabilità di rilievo e scegliere con passione il volontariato e l’impegno sociale. Il titolo che hanno ricevuto oggi non è soltanto un riconoscimento importante ma è anche un invito a proseguire e ad essere modello positivo anche per gli adulti. A loro rinnovo tutta la nostra gratitudine”.

ATTUALITA’. “Giornata del Fiocchetto Lilla”: dal 13 al 15 marzo le sedi comunali si colorano

Venezia aderisce alle iniziative in programma in occasione della X Giornata del “Fiocchetto Lilla” , colorando di questo colore, da sabato 13 a lunedì 15 marzo, le sedi comunali di Ca’ Farsetti, del Municipio e della Torre di Mestre. La giornata nazionale del “Fiocchetto Lilla”, promossa  dall’associazione “Ilfilolilla” Aps-Ets, ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi derivanti dai disturbi del comportamento alimentare. In Italia soffrono di queste patologie più di tre milioni e mezzo di persone, con 8.500 nuovi casi all’anno. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha considerato tali malattie la seconda causa di morte tra gli adolescenti, dopo gli incidenti stradali. In ambito internazionale, il “Fiocchetto Lilla” rappresenta da più di 30 anni la lotta contro i disturbi del comportamento alimentare, con la consapevolezza che queste patologie si possono oggi curare.

 

 


Condividi sui social