redazione@tgplus.it
TG+

Bomba d’acqua su Pederobba e Valdobbiadene – TG Plus NEWS

950Views
Condividi sui social

Notizie 15 giugno – ed. mattina

 

Cronaca. Bomba d’acqua su Pederobba e Valdobbiadene

E’ ingente la conta dei danni arrecati ieri pomeriggio dal violento temporale che si è abbattuto sull’Alta Marca. Tra Valdobbiadene e Pederobba si è scatenata una vera e propria bomba d’acqua che ha spazzato gli abitati danneggiando abitazioni ed auto parcheggiate e causando diversi allagamenti. I residenti si sono dati immediatamente da fare per aiutare vigili del fuoco, Carabinieri e Protezione civile per ripulire le strade invase dall’acqua.

Cronaca. Travolti da un’auto, ciclisti in ospedale

Disavventura ieri pomeriggio a Nervesa della Battaglia per un paio di ciclisti che stavano percorrendo la Panoramica del Montello. I due si sono ritrovati improvvisamente di fronte una vettura che li ha colpiti frontalmente gettandoli a terra. Per entrambi il bilancio è stato di numerosi traumi riportati, tanto da dover richiedere l’intervento del Suem 118: ricoverati in ospedale, i due malcapitati non sono in pericolo di vita.

Iscriviti ora a TG+

Cronaca. Minaccia donne col velo, 57enne denunciato

Ha avvicinato due donne marocchine, abbigliate con il classico velo islamico, ed estraendo un coltello da cucina le ha apostrofate pesantemente. Protagonista del fatto di cronaca un 57enne trevigiano che venerdì scorso si trovava in un centro commerciale della cintura bolognese: alla vista delle due marocchine l’uomo ha dato in escandescenze tanto da obbligare la vigilanza interna e poi la Polizia ad intervenire.

Cronaca. Colpo al Postamat, ladri a mani vuote

Epilogo amaro stavolta per la solita banda di malviventi del Postamat. Nella notte tra sabato e domenica il gruppo di delinquenti ha preso di mira lo sportello automatico delle Poste di Paese utilizzando il metodo già sperimentato appena 24 ore prima a Fonte. Stavolta però l’esplosivo ha solo danneggiato il meccanismo senza consentire ai malfattori di incassare il denaro custodito, mentre il sistema d’allarme li ha costretti alla fuga. Sull’episodio indagano i Carabinieri.


Condividi sui social