redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Bomba Day, operazioni avvenute con successo – TG Plus NEWS Venezia

837Views
Condividi sui social

CRONACA. Bomba Day, operazioni avvenute con successo

Si sono concluse alle 15.30 di ieri, con il brillamento in mare dell’ordigno, le articolate operazioni per il disinnesco della bomba da 500 libbre, 250 chili e contenente 127 chili di tritolo, che il 18 settembre scorso era stata rinvenuta in un cantiere di via Torino a Mestre, durante i lavori per l’allargamento del campus di Ca’ Foscari. La bomba, residuato bellico americano modello AN M64 General Purpose (generalmente utilizzata per distruggere obiettivi come infrastrutture e depositi), è rimasta nel sottosuolo per 76 anni. L’attività ha visto un importante lavoro di coordinamento da parte del Centro operativo misto della Protezione civile della Prefettura di Venezia insediato nella sede del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Venezia, con passaggi di consegne puntuali tra tutte le forze in campo. Il sindaco Luigi Brugnaro ha espresso un sentito ringraziamento alle Forze dell’Ordine ed a tutti gli enti coinvolti con le proprie donne e i propri uomini nelle operazioni. “Un grazie anche a tutti i cittadini, sia quelli sfollati sia quelli che hanno subito qualche disagio – ha sottolineato – perché hanno dimostrato piena collaborazione. Ancora una volta, Venezia ha saputo giocare di squadra, dimostrando grande unità”. Per approfondimenti potete consultare il nostro portale di informazione notizieplus.it.

SANITA’. Nate le camere delle mamme nutrici a Mirano, la nuova avanguardia di Pediatria

A Mirano sono nate le camere delle mamme nutrici, la nuova avanguardia di Pediatria Sono le prime della provincia di Venezia, nuovi anche gli ambulatori bimbi Covid, i decori a mano degli infermieri e il videotour che mostra le eccellenze del reparto miranese.Il neonato è ricoverato in un lettino di terapia intensiva, ma oltre la parete della sua stanza di degenza la mamma ha una camera tutta sua e non lo perde mai di vista, in attesa di stringerlo a sé ai primi segni di miglioramento. Nei paesi anglosassoni le chiamano single family room. A osservarle da dentro sembrano accoglienti stanze d’albergo a misura di bebè. Sono dotate di tutti i comfort necessari alla permanenza notturna e diurna della mamma. E sono attive non solo per i neonati dell’Ulss 3 Serenissima, ma anche per i piccoli nati prematuri oltre il territorio dell’Azienda sanitaria (e della nostra regione): una volta ricevute le cure più intensive e definiti fuori pericolo dagli ospedali che ne hanno gestito la fase acuta, i neonati possono essere accolti nelle stanze delle mamme nutrici con la loro mamma ed essere assistiti fino alle dimissioni. Per saperne di più potete consultare il nostro sito notizieplus.it,

ATTUALITA’. Dal 30 ottobre al 13 novembre modifiche alla viabilità al Lido di Venezia

La Direzione Lavori pubblici comunica che dal 30 ottobre al 13 novembre in fondamenta della Madonna, al Lido di Venezia, saranno introdotte modifiche alla viabilità per consentire un intervento pilota di rifacimento della pavimentazione. In particolare il provvedimento dispone il divieto di transito in Fondamenta della Madonna a partire da 30 metri prima dell’intersezione con calle della Madonna fino al termine della Fondamenta e l’istituzione del divieto di sosta per l’intero periodo con rimozione forzata del veicolo lungo tutta la fondamenta. La ditta incaricata dei lavori provvederà a predisporre la segnaletica necessaria a rendere evidenti le modifiche introdotte alla viabilità.

CULTURA. Spettacoli sospesi dopo il nuovo Dpcm. Le biblioteche restano aperte

Il Settore Cultura del Comune di Venezia in base alle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 ottobre – «misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale» – comunica che gli spettacoli e gli eventi aperti al pubblico in programma al Teatro Toniolo, al Teatro Momo, al Teatro del Parco, al Centro Candiani, e del Circuito Cinema sono sospesi fino al 24 novembre. Tutti gli spettacoli sono quindi sospesi: per le modalità di recupero delle date e per quanto riguarda i rimborsi il Settore Cultura sta lavorando con i partner coinvolti per individuare le scelte da attuare. Le Biblioteche della Rete rimangono aperte come da comunicazioni precedenti. Il servizio di prestito e il servizio di Bibliobus continuano come da programma.


Condividi sui social