redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Giovane completamente nudo si tuffa in un canale a Venezia – TG Plus NEWS Venezia

485Views
Condividi sui social

CRONACA. Giovane completamente nudo si tuffa in un canale a Venezia

Ennesimo episodio di oltraggio al decoro della città di Venezia. Nella giornata di ieri, martedì 12 settembre, un giovane cittadino della Repubblica Ceca, dopo essersi completamente denudato, si è tuffato nel Canale della Scomenzera all’altezza della chiesa di Sant’Andrea – Fondamenta di Santa Chiara, a poca distanza dallo scalo marittimo della Polizia di Frontiera di Venezia. Alcuni passanti, che avevano assistito alla scena, hanno subito allertato le forze dell’ordine. Sul luogo sono intervenuti immediatamente gli operatori della Polizia di Frontiera i quali, dopo aver invitato il ragazzo a rivestirsi, lo hanno condotto in Questura per gli accertamenti di rito. Il giovane è stato sanzionato per atti contrari alla pubblica decenza, nei suoi confronti, inoltre, il Questore di Venezia ha irrogato un “daspo urbano”, che gli impone l’obbligo di lasciare il territorio comunale.

CRONACA. Blitz dei Carabinieri ai Bacini: 8 extracomunitari fermati

È scattato alle prime ore della mattinata di ieri il maxi rastrellamento dei Carabinieri del Comando Provinciale di Venezia che hanno ispezionato palmo a palmo un enorme edificio abbandonato ubicato a ridosso della zona Bacini di  Venezia. 40 militari hanno cinturato l’ampia zona.  È poi seguita l”irruzione nell’enorme stabile diroccato. 3 extracomunitari sono stati bloccati immediatamente, mentre altri 5 hanno tentato di dileguarsi, venendo successivamente rintracciati in vari nascondigli. L’operazione, durata circa due ore, ha consentito alla fine di accompagnare nella caserma di San Zaccaria tutte le 8 persone presenti al momento del controllo. Per 4 di loro è scattato l’ordine di espulsione.

CRONACA. A Venezia da primavera 2024 si paga il contributo d’accesso

Il Consiglio Comunale di Venezia ha approvato, a maggioranza, il “Regolamento per l’istituzione e la disciplina del Contributo di accesso”. Il provvedimento fissa le linee guida per l’introduzione di un nuovo sistema di gestione dei flussi turistici, con la definizione di principi generali, esclusioni, esenzioni, controlli e sanzioni, attraverso una piattaforma multicanale e multilingua che sarà resa disponibile a breve. L’obiettivo è quello di disincentivare il turismo giornaliero in alcuni periodi, in linea con la delicatezza e unicità della Città. La sperimentazione per il 2024 sarà per circa 30 giornate, che verranno definite dalla Giunta con un apposito calendario nelle prossime settimane. In linea generale, si concentrerà sui ponti primaverili e sui week end estivi. La seduta consiliare è stata caratterizzata da forti proteste.

CRONACA. Jesolo, confermato il bonus bebè

L’amministrazione comunale di Jesolo ha approvato lo stanziamento dei fondi per il contributo a sostegno della natalità anche per il 2023. Mediante deliberazione di giunta, sono stati approvati criteri e schema di avviso per l’intervento che potrà contare su un plafond di 72.000 euro, lo stesso messo a disposizione l’anno passato. Questo, secondo le rilevazioni, consentirà ad ogni famiglia avente diritto di ricevere un bonus dell’ammontare di 480 euro. Il cosiddetto “Bonus bebè” verrà erogato una tantum ai bambini nati o adottati tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2022, iscritti all’anagrafe del Comune di Jesolo al momento della nascita o dell’ingresso in famiglia e residenti sul territorio comunale al momento della presentazione della domanda. I cittadini stranieri devono anche essere in possesso di regolare titolo di soggiorno (sia il genitore che il bambino).


Condividi sui social