redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Giunta Regionale, le richieste delle categorie – TG Plus NEWS Venezia

817Views
Condividi sui social

POLITICA. Ecco la nuova giunta regionale

All’indomani dell’annuncio del governatore Luca Zaia della nomina degli assessori che lo accompagneranno nel prossimo mandato alla guida del Veneto, non mancano le reazioni da parte delle categorie economiche. Zaia ha nominato una giunta all’insegna della continuità e del risparmio della spesa, con otto assessori, di cui sette conferme e una sola new entry, lo jesolano Francesco Calzavara, che si occuperà di bilancio e attuazione del programma. Conferme per gran parte degli assessori uscenti: Elisa De Berti, che diventa la nuova vicepresidente, Gianpaolo Bottacin, Federico Caner, Cristiano Corazzari, Elena Donazzan, Manuela Lanzarin e Roberto Marcato.

Per conoscere tutte le deleghe, consultate https://notizieplus.it/varata-la-nuova-giunta-regionale-ecco-tutti-i-nomi-prescelti-da-zaia/

POLITICA. Regione, le reazioni dell’economia

Le prime reazioni sono arrivate dal litorale. A formulare l’augurio di buon lavoro ai neo assessori sono state l’Associazione Jesolana Albergatori e l’Ascom-Confcommercio, soffermandosi in particolare sulle deleghe che più stanno a cuore per l’economia balneare. A iniziare dal referato al Demanio, di cui si occuperà l’ex sindaco di Jesolo, Calzavara. “Di Calzavara”, dicono Aja e Ascom,  “conosciamo le competenze, la conoscenza del territorio e l’esperienza acquisita nel corso degli anni per il suo ruolo ricoperto a Jesolo. Siamo sicuri che nel suo nuovo incarico saprà utilizzare tutte queste caratteristiche e questi valori, uniti al percorso del primo mandato che gli ha consentito di apprendere da vicino i meccanismi della “macchina” regionale”. Per Federico Caner si tratta di una conferma nel ruolo di assessore al turismo della Regione, così come a Roberto Marcato è stato riassegnato il commercio. “Con loro si tratta del proseguimento di un ottimo rapporto che, nell’ambito del turismo e del commercio (anche balneare), aveva già portato dei buoni risultati”, dicono i rappresentanti delle due categorie economiche, Alberto Maschio di Aja e Angelo Faloppa per l’Ascom di San Donà – Jesolo. Entrambi lanciano un appello: “Rivolgiamo un invito a incontrarci quanto prima, in particolare con chi si occupa strettamente di turismo (nelle sue varie declinazioni) per delineare assieme le priorità per questo territorio, confermando la nostra piena disponibilità a fornire il nostro apporto”. Pronta alla collaborazione anche Venice Sands, la realtà che raggruppa e rappresenta tutte le località turistico-balneari del Veneto, in un progetto unico in Italia di promozione turistica. “Da parte nostra”, spiegano,  “ci mettiamo fin da subito a disposizione per collaborare a quei progetti che possono aiutare il nostro turismo a crescere. Una collaborazione ancora più indispensabile in un momento così difficile per l’economia nazionale ed internazionale”.

POLITICA. Giunta Regionale, l’augurio di Coldiretti

Coldiretti “benedice” la scelta del governatore Zaia di riunire turismo e agricoltura. “La nomina dell’assessore regionale Federico Caner che unisce le deleghe del turismo e dell’agricoltura”, dice Coldiretti,  “è l’espressione della volontà di realizzare una nuova regia per valorizzare unitariamente due delle più importanti eccellenze del Veneto: il cibo, il vino e il turismo che sono straordinari ambasciatori del made in Veneto nel mondo”. “Si tratta di un primo passo – continua Coldiretti Veneto – verso quanto enunciato nei 10 punti del Patto Identitario sottoscritto anche dal Presidente Luca Zaia. Salutando la nuova Giunta del Veneto Coldiretti augura buon lavoro alla squadra tutta ed in particolare al nuovo assessorato affinché possa aggiungere un occhio di riguardo anche alle competenze dell’agriturismo, della multifunzionalità, della sicurezza alimentare e ambientale con il compito strategico della programmazione del nuovo Programma di sviluppo rurale”. Coldiretti ricorda anche la presenza del comparto della pesca e acquacoltura che trova nelle referenze di Cristiano Corazzari uno spazio a cui porre dovuta importanza per una ripresa economica dopo la crisi sopportata a causa del Covid 19.

SALUTE. Ceggia, due positività a scuole

Primi due casi di positività riscontrati nelle scuole di Ceggia. E per due classi scattano tamponi di controllo e isolamento fiduciario. Le scuole interessate sono la primaria Collodi e la media Marconi. Venerdì pomeriggio il Dipartimento di prevenzione dell’Usl 4 ha informato Comune e dirigenza scolastica di due casi di positività riscontrati tra gli studenti di questi plessi. Entrambi gli alunni risultano asintomatici. Gli alunni delle due classi interessate dalle positività e i loro insegnanti saranno sottoposti a screening nella giornata di oggi. Solo i bambini e i ragazzi e gli insegnanti frequentanti le classi di appartenenza dei casi positivi dovranno osservare l’isolamento fiduciario fino all’esito del tampone e alle successive indicazioni dell’Usl 4. Nella giornata di domani le aule che ospitano le classi interessate dai casi di positività saranno sottoposte a sanificazione e non saranno utilizzabili.

SALUTE. Ascom: “Chiusura anticipata, colpo di grazia”

“Apprendiamo con stupore e preoccupazione di questa ulteriore stretta che sarebbe il definitivo colpo di grazia per il nostro comparto”. Così il presidente di Confcommercio San Donà-Jesolo, Angelo Faloppa, dopo le voci che confermerebbero la volontà del Governo di istituire una sorta di “coprifuoco” che imporrebbe a bar, ristoranti e tutti i pubblici esercizi di abbassare le saracinesche alle 21 o alle 22, fino alle 6 del mattino successivo. “A livello nazionale – insiste Faloppa – si tratta di un provvedimento che manderebbe in fumo 44 milioni di euro al giorno e 1,3 miliardi in un solo mese. Una perdita enorme che andrebbe ad appesantire un bilancio già abbastanza tragico, se consideriamo che le stime di perdita di fatturato sull’anno 2020 vedono un calo di ben 24 miliardi di euro”. Faloppa, però, sottolinea come i danni andrebbero ben oltre le perdite stimate nell’immediato: “Rischia di saltare una intera gestione della aziende”, chiude il presidente di Confcommercio San DonàJesolo,  “Un intero tessuto economico (e di conseguenza anche sociale) di piccole realtà a gestione prevalentemente familiare, rischia seriamente di chiudere, con gravissime ripercussioni da tutti i punti di vista”. Faloppa fa un appello alle istituzioni locali e ai parlamentari del territorio di farsi portavoce del grido d’allarme lanciato da Confcommercio.
SPORT. Successo per la Venice Hospitality Challenge

Successo per la settima edizione della “Venice Hospitality Challenge”. La regata, che si è svolta ieri, ha visto la partecipazione di una quindicina di yacht a vela, che si sono sfidati su un percorso con partenza e arrivo nel bacino di san Marco, con due spettacolari giri di boa: il primo fissato tra il Lido e Sant’Elena, e il secondo alla Giudecca, proprio davanti al Molino Stucky.    A tagliare quest’anno per primo il traguardo lo skipper Claudio De Martins e l’equipaggio di “Hilton Molino Stucky”, su “Portopiccolo Prosecco doc”, a cui è stato consegnato il tradizionale “Cappello del Doge” in vetro di Murano, riservato appunto ai vincitori. Presente alle premiazioni l’assessore al turismo Simone Venturini.


Condividi sui social