redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Il generale Figliuolo al PalaExpo: “Giugno deve essere un mese di svolta” – TG Plus NEWS Venezia

679Views
Condividi sui social

CRONACA. Il generale Figliuolo al PalaExpo: “Giugno deve essere un mese di svolta”

Ha espresso soddisfazione questa mattina il generale Francesco Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza COVID-19, visitando insieme al capo della Protezione civile Fabrizio Curcio, il centro vaccinale del PalaExpo di Porto Marghera. Il piano a livello di Paese procede bene, maggio sarà di transizione, giugno deve essere un mese di svolta, in cui apriremo alle altre classi di età e alle aziende per dare una spallata definitiva al virus e lasciare alle spalle il periodo peggiore. Il traguardo è l’immunità di gregge – ha aggiunto – ma sono sicuro che ci arriveremo nei tempi previsti”. Ulteriori dettagli nel nostro sito notizieplus.it.

CRONACA. Autorizzata l’autopsia sul corpo di Renato Blasigh

La Procura della Repubblica di Pordenone ha autorizzato l’autopsia per accertare le cause della morte, avvenuta il 13 aprile scorso, del 57enne di Bibione, Renato Blasigh, su richiesta di Target Risarcimenti, agenzia incaricata dai famigliari di fare luce sulla sua scomparsa. Un lutto che aveva colpito la comunità di Bibione dove era molto conosciuto. I funerali si erano svolti pochi giorni dopo il decesso, il 17 aprile, e la salma da allora, su richiesta dei famigliari, è stata conservata nella cella frigorifera del cimitero di Bibione, in attesa dell’autopsia che ora verrà eseguita. Membro del direttivo Ascom Bibione San Michele, Blasigh era un imprenditore nel mondo della nautica stagionale estiva. Aveva accusato dolori al torace nei giorni precedenti all’infarto fatale che lo ha colpito mentre si trovava ricoverato all’ospedale di Pordenone “Santa Maria degli Angeli”, spiegano alla Target Risarcimenti. “Solo un’autopsia ” invocano i parenti rivolgendosi al pubblico ministero “potrà chiarire definitivamente se sia stata prestata l’assistenza necessaria per intervenire prontamente se il suo stato di salute si fosse improvvisamente aggravato come di fatto è successo”.

CRONACA. 41° anniversario assassinio Alfredo Albanese, commemorazioni a Venezia e Jesolo

Nella mattinata di ieri, mercoledì 12 maggio, la Polizia di Stato ha ricordato il Commissario Capo Alfredo Albanese, barbaramente ucciso dalle Brigate Rosse la mattina di 41 anni fa a Mestre. Alle 10 nel rispetto delle prescrizioni normative in vigore per l’emergenza epidemiologica Covid – 19, si è tenuta presso la Caserma a lui intitolata, sede della Questura di Venezia, la cerimonia commemorativa, con la deposizione di un omaggio floreale alla targa posta nel corridoio dell’Ufficio di Gabinetto della Questura, che ne ricorda il tragico eccidio. Era presente, insieme al Questore Maurizio Masciopinto, il Prefetto di Venezia Vittorio Zappalorto. Analoga cerimonia, in forma ridotta, si è svolta a Jesolo, con la partecipazione del Sindaco e del Dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza alle ore 10, presso il cippo commemorativo posto sull’area fronte scuola di via Nausicaa a Jesolo Lido.

METEO. Da stasera a domani sera 14 maggio, previsti rovesci e temporali

La Protezione civile del Comune di Venezia, sulla base dei dati del Servizio meteorologico del Centro funzionale decentrato (CDF) della Regione Veneto, comunica che dalla serata di oggi 13 maggio, a quella di domani 14 maggio 2021, sono previste precipitazioni anche a carattere di temporale: “Saranno possibili anche fenomeni intensi”, si rende noto.


Condividi sui social