redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

In fiamme tir carico di legname in autostrada A4 – TG Plus NEWS Venezia

870Views
Condividi sui social

CRONACA. In fiamme tir carico di legname in autostrada A4

Alle 4:15 di giovedì i vigili del fuoco sono intervenuti in autostrada A4, tra i caselli di San Stino di Livenza e Cessalto per l’incendio di un autoarticolato carico di legname: nessuna persona è rimasta ferita. L’autista accortosi che qualcosa non andava è riuscito a fermare il camion e scendere mentre il camion prendeva fuoco. I pompieri arrivati da Portogruaro, San Donà e Motta di Livenza con 3 autopompe, un’autobotte e 15 operatori, hanno iniziato le operazioni di spegnimento del mezzo andato completamente distrutto. Sul posto il personale di Autovie Venete. Le operazioni di completo spegnimento e bonifica del materiale sono terminate alle 7:30 con il rientro in sede delle squadre dei vigili del fuoco e la rimozione del mezzo da parte del soccorso stradale.

CRONACA. Marcon, ai domiciliari per evasione: ora è in carcere

I Carabinieri della Stazione di Marcon hanno tratto in arresto un cittadino veneziano 66enne, destinatario di ordine di carcerazione emesso dalla Magistrato di Sorveglianza di Venezia, in aggravamento della precedente misura della detenzione domiciliare per il reato di evasione commesso nel 2012. Da allora l’uomo si era reso infatti colpevole di numerose violazioni alle prescrizioni imposte dal primo Giudice, evidentemente mal digerendo la privazione della libertà personale. I Carabinieri di Marcon, raccolte le numerose segnalazioni sulle nuove violazioni, hanno informato il Magistrato che si occupa della sorveglianza delle misure alternative al carcere. Con queste accuse, si sono aperte le porte del carcere per il colpevole, che dovrà rispondere del vecchio reato e della propria irregolare condotta in carcere.

CRONACA. Vende online una bici rubata da 1.000 euro: denunciato per ricettazione

Nel corso della mattina di ieri a Meolo, i Carabinieri hanno dato esecuzione ad un decreto di perquisizione emesso dalla Procura della Repubblica di Venezia nei confronti di un cittadino rumeno 49enne del luogo,
incensurato, indagato con ipotesi di reato di ricettazione. L’uomo, al momento privo di un’occupazione stabile, è risultato aver venduto, grazie ad un’inserzione pubblicitaria inserita su un noto servizio on-line, una bicicletta rubata lo scorso 1° aprile a Treviso in danno di un 63enne residente in città. La denuncia era stata sporta presso il Comando di Polizia Locale. La vittima ha poi riconosciuto dall’annuncio il proprio velocipede, una mountain-bike, marca “Bonan”, modello “Gravel”, ed ha avvisato di ciò le forze dell’ordine.
I Carabinieri di Meolo hanno appurato che la bici era già stata venduta ad un ignaro 31enne di Noale dove si sono poi recati ritrovandola. Il ciclo è stato quindi sequestrato in attesa delle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria per le modalità di restituzione del bene al legittimo proprietario. Il valore di mercato stimato della mountain-bike è di circa mille euro.

CRONACA. COVID,  38 nuovi casi nel veneziano

Emergenza Coronavirus. Il bollettino di Azienda Zero di oggi,  giovedì 22 aprile, dato riferito alle 8, registra rispetto alle 17 di ieri, 575 nuovi casi di contagio in Veneto, dei quali 38 in provincia di Venezia. In Regione il numero degli attualmente positivi è a quota 23.755, dei quali 3.527 nel veneziano. Complessivamente, dall’inizio della pandemia sono stati registrati 405.031 contagi nel territorio regionale,  66.131 nella provincia veneziana. Situazione ricoveri:  sono attualmente 1.125  i pazienti positivi al covid in cura negli ospedali veneti, nelle aree non critiche,  194 nelle terapie intensive.


Condividi sui social