redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Incendio a Marghera, divampano le polemiche – TG Plus NEWS

1.2KViews
Condividi sui social

TG Plus NEWS Venezia -ed. sera 15 maggio

Cronaca. Incendio Marghera, divampano le polemiche

Come vi abbiamo ampiamente informati già da questa mattina, attraverso i nostri canali d’informazione, a Marghera verso le 10 c’è stato un brutto incendio all’interno dell’azienda 3V di Sigma. Il Comune di Venezia ha allertato la popolazione in tutti i modi possibili previsti dal protocollo. La situazione di pericolo è rientrata verso le 14. Purtroppo, sono rimasti coinvolti in maniera grave due operai che sono stati portati a Verona e a Padova. Su quanto accaduto sono intervenuti diversi esponenti del mondo politico e sindacale che abbiamo anche sentito attraverso i nostri speciali. E’ intervenuto con un post anche il sottosegretario Pier Paolo Baretta, per il quale è necessaria una conversione industriale e un sistema di allarme per tutta la terraferma veneziana. “Il disastro avvenuto crea preoccupazione ed allarme. Innanzi tutto, per i lavoratori colpiti ai quali va tutta la solidarietà. Purtroppo – sottolinea Baretta – si tratta di un disastro prevedibile”. Qualche mese fa, infatti, i lavoratori dell’azienda coinvolta avevano scioperato chiedendo condizioni di lavoro più sicure e denunciando l’insufficienza dell’impianto antincendio. Francesco Coco, della Femca Cisl di Venezia, ha messo in evidenza anche lui questo aspetto durante le ore in cui divampava l’incendio: “C’erano linee antincendio che non funzionavano. Per arrivare a questo punto qualcosa non andava bene di sicuro”.

Attualità. Le iniziative della Giunta veneziana post emergenza

Questa mattina, il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, accompagnato da alcuni Assessori e dal direttore generale del Gruppo Avm Giovanni Seno, ha tenuto una conferenza stampa nella quale ha presentato alcune iniziative del Comune di Venezia, che accompagneranno i cittadini e le aziende alle prossime aperture. Una situazione che, comunque, non è ancora ben definita a causa – attualmente – di precise linee guida -. Per quanto riguarda Bar e Ristoranti, ad esempio, è stato confermato che gli esercenti, aventi già un plateatico, lo potranno aumentare del 50%. Chi non lo ha, potrà richiederlo e verrà autorizzato solo se non sarà di intralcio o creerebbe danno a terzi. Infine, ci sarà la possibilità di mettere una mensola o un tavolo esterno nel caso il locale sia troppo piccolo. Sul discorso dei trasporti Brugnaro ha sottolineato che il Comune ha scelto di tenere il servizio il più efficiente possibile, tenendo conto dei problemi economici che ci sono. In particolare, il Primo Cittadino ha evidenziato che la Cassa Integrazione è stata anticipata dall’Amministrazione veneziana e che le settimane che saranno a disposizione sono comunque poche. È stato poi ribadito anche l’utilizzo più possibile dei mezzi privati, anche grazie alla collaborazione di taxisti e gondolieri, per quello che riguarda il centro storico. C’è un tavolo aperto anche per il discorso delle spiagge. Anche per questo comparto il Comune sta aspettando delle indicazioni sulle distanze da tenere. Sulla questione delle scuole materne, il Sindaco ha fatto sapere che è già pronto un piano per la sanificazione dei vari edifici. Siccome il numero dovrà essere ridotto, ai genitori con bambini piccoli è stata spedita una lettera con la quale sono stati avvisati di prenotare un posto. A quanto pare le richieste per ora sarebbero compatibili con le nuove norme sanitarie.

Attualità. A Marghera pronte Piazza del Mercato e Piazza Sant’Antonio

Si è sostanzialmente concluso il cantiere per i lavori di riqualificazione di Piazza del Mercato e Piazza Sant’Antonio, zone nevralgiche di Marghera, aree mercatali e spesso teatro di iniziative culturali. Si tratta di un investimento di circa 300mila euro, avviato su iniziativa della Giunta comunale tra fine febbraio e inizio marzo, che ha consentito di rinnovare la copertura in porfido di 850 metri quadrati dell’area, con il consolidamento della fondazione stradale e il recupero della pavimentazione esistente.

Attualità. Una Festa social all’insegna della solidarietà

Domenica 17 maggio festa on-line all’insegna della solidarietà: “Buongiorno Estate”, nata dall’idea di quattro imprenditori jesolani soci dell’associazione Buongiorno Estate per salutare l’inizio della stagione balneare e per far incontrare tutti coloro che poi durante l’estate lavorano per i nostri turisti, si trasforma in un evento on-line. L’emergenza coronavirus impedisce di incontrarsi ma non di tenersi in contatto, così l’evento quest’anno si terrà in diretta Facebook, con animazioni, tutorial e Dj set. All’evento sarà abbinata una raccolta fondi destinati ad acquistare buoni spesa da destinare alle famiglie jesolane. In cambio ai “donatori” verranno assegnati dei “buoni aperitivo” da consumare presso gli esercenti che decidono di partecipare all’iniziativa.

Condividi sui social