redazione@tgplus.it
TG+

Incidente a Follina, auto “entra” in soggiorno – TG Plus NEWS

1.39KViews
Condividi sui social

Notizie 7 gennaio – edizione pomeriggio

 

Cronaca. Incidente a Follina, auto entra in soggiorno

Perdono il controllo dell’auto e si schiantano contro una casa distruggendo la parete del soggiorno. L’incidente si è verificato verso le 22 di ieri sera, lunedì, in via San Giacomo a Follina. Gli occupanti dell’auto sono rimasti incastrati all’interno del veicolo e per liberarli sono dovuti intervenire vigili del fuoco e personale del 118. All’ospedale Ca’ Foncello sono state nottetempo diagnosticate ferite di media gravità ai due uomini.

Economia. “Lo scontrino elettronico è una misura inutile”

“Lo scontrino elettronico è una misura inutile e chiaramente mette in difficoltà chi onestamente si guadagna da vivere”.  Con queste parole l’assessore allo sviluppo economico della Regione Veneto, Roberto Marcato,ha dichiarato di condividere e sostenere i commercianti e delle associazioni di categoria, che hanno espresso lamentele collettive nei confronti dello scontrino elettronico. “In presenza di stime Istat di crescita  minima del Pil, pari allo 0,2 per cento – ha poi detto Marcato – sarebbe logico aspettarsi dal governo misure e percorsi di sostegno alle imprese.”

Attualità. Aumento pedaggi, De Berti replica a Toninelli

L’assessore alle infrastrutture del Veneto Elisa De Berti, ha replicato alle affermazioni del senatore Danilo Toninelli, ex ministro alle infrastrutture, che aveva criticato l’aumento dei pedaggi autostradali nelle regioni leghiste. La De Berti in particolare ha ricordato a Toninelli di aver firmato lui il decremento di aumento delle tariffe autostradali, entrato in vigore il 1° gennaio 2019. Le dichiarazioni complete dell’assessore su Notizieplus.it

Attualità. Panevin, allerta smog

Quattro giorni di sforamenti consecutivi del livello massimo di PM10, tra San Silvestro ed inizio anno: per questo motivo il Comune di Treviso ha istituito limitazioni al traffico dei veicoli a partire dalla giornata odierna e fino al rientro dei valori entro i limiti consentiti dalla legge. Intanto infuria la polemica per l’inquinamento legato ai Panevin: nella notte tra domenica e lunedì le centraline Arpav hanno registrato un picco di valori inquinanti superiore di nove volte rispetto ai limiti.


Condividi sui social