redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Maxi sequestro di capi di abbigliamento contraffatti tra Venezia e Roma – TG Plus NEWS Venezia

807Views
Condividi sui social

CRONACA.  Maxi sequestro di capi di abbigliamento contraffatti tra Venezia e Roma

La Guardia di Finanza di Venezia, diretta dalla locale Procura della Repubblica, ha sequestrato 19.000 capi di abbigliamento di note case di moda, risultati tutti contraffatti. In particolare, i militari della Compagnia Pronto Impiego, hanno rinvenuto presso un negozio di abbigliamento di Marcon un centinaio di capi di vestiario di una nota griffe che, a seguito di apposita perizia, sono risultati del tutto difformi a quelli originali. Le indagini sono state estese al “canale di approvvigionamento” del commerciante, analizzando la documentazione di acquisto della merce sequestrata e consentendo di risalire la filiera commerciale mediante l’individuazione della società fornitrice, avente sede nella periferia di Roma ed operante nella vendita all’ingrosso di abbigliamento, gestita da persone di origine cinese. A seguito degli elementi raccolti la Procura della Repubblica di Venezia ha disposto perquisizioni delegate ai “Baschi verdi”, svolte presso la sede ed il deposito della società fornitrice, e rivelatasi particolarmente difficoltosa per la presenza di una vasta area caratterizzata esclusivamente da insediamenti commerciali di operatori cinesi, ha consentito di individuare il deposito e sottoporre a sequestro circa 13.000 di capi di vestiario analoghi a quelli intercettati a Marcon nonché altri 5.000 capi d’abbigliamento, riconducibili a note case di moda che risulterebbero anch’essi contraffatti. Nel corso dell’operazione sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria 2 soggetti per i reati di contraffazione e ricettazione.

CRONACA. Espulso e rimpatriato cittadino albanese con numerosi precedenti penali

Nella giornata di ieri, giovedì 27 gennaio, la Polizia di Stato di Venezia ha dato esecuzione al rimpatrio coattivo di un cittadino albanese di 23 anni, con numerosi precedenti penali ed attualmente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma. Il decreto di espulsione è stato emesso in relazione al curriculum criminale dell’uomo il quale, in Italia dal 2017, non ha mai regolarizzato la propria posizione sul territorio nazionale ed ha collezionato numerosi precedenti penali e di polizia tra i quali spaccio di stupefacenti, reati contro il patrimonio, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, porto d’armi ed oggetti atti ad offendere, oltre che numerosi iscrizioni per violazione delle misure di contenimento del Covid-19 e per ubriachezza molesta. La condotta criminosa del cittadino albanese non è venuta meno nonostante l’applicazione della misura di prevenzione dell’avviso orale emessa dal Questore di Venezia, tanto da essere arrestato a marzo in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Venezia, Sezione del Giudice per le Indagini Preliminari, in quanto gravemente indiziato di aver commesso quale autore, od occasionalmente coautore, una quindicina di furti pluriaggravati avvenuti tra agosto 2020 e gennaio 2021 ai danni di diversi esercizi commerciali. L’espulsione del 23enne è stata materialmente eseguita ieri da personale della terza sezione – espulsioni dell’Ufficio Immigrazione, mediante accompagnamento coattivo all’aeroporto di Venezia, dove è stato imbarcato su un volo con destinazione Tirana, Albania.

CRONACA. COVID, 2.608 nuovi casi nel veneziano

Emergenza COVID-19. Il bollettino di Azienda Zero di oggi, venerdì 28 gennaio, dato riferito alle ore 8, registra rispetto alle ore 8 di ieri, 16.518 nuovi casi di positività al COVID nella Regione Veneto, di cui 2.608 in provincia di Venezia. In Regione il numero degli attualmente positivi è a quota 256.879, dei quali 34.075 nel veneziano. Complessivamente, dall’inizio della pandemia sono stati registrati 1.119.366 contagi nel territorio regionale, 177.258 nella provincia veneziana. Situazione ricoveri: sono attualmente 1.537 i pazienti positivi al COVID in cura negli ospedali veneti, nelle aree non critiche, 168 nelle terapie intensive.

CRONACA. Campagna vaccinale anti-COVID, 1.833.395 dosi nel veneziano

Stando agli ultimi dati, relativi alla 23.59 del 27 gennaio, in Veneto sono state somministrate un totale di 10.277.336 dosi di vaccino. Nella giornata di ieri sono state vaccinate 33.669 persone. Inoltre, 2.712.336 hanno ricevuto finora la terza dose. Guardando alle singole aziende sanitarie del territorio veneziano, nell’Ulss 3 Serenissima sono state finora somministrate 1.344.429 dosi, nell’Ulss 4 Veneto Orientale le dosi sono 488.966.


Condividi sui social