redazione@tgplus.it
TG+TG+ Treviso

Montebelluna, obitorio “sold out” e ospedale in crisi – TG Plus NEWS Treviso

780Views
Condividi sui social

SANITA’. Obitori e ospedali pieni

A lanciare l’allarme Andrea Zanoni (Pd). L’obitorio di Montebelluna dell’ospedale San Valentino ha esaurito tutti i posti e l’Usl sta portando le salme direttamente in una cappella del vicino cimitero, stessa cosa per l’ospedale di Treviso, una situazione che ricorda quella di Bergamo nella prima ondata della pandemia. La situazione risulta particolarmente drammatica per quanto riguarda la situazione l’ospedale di Montebelluna in generale perché su 153 dipendenti dell’USL in isolamento ben 63, pari al 40 % appartengono al San Valentino. A Montebelluna solo sabato 12 dicembre  ci sono stati 50 nuovi casi, nell’ultimo mese 565 contagi pari all’1,9 % della popolazione, ben superiore alla media provinciale dell’1,6%. Andrea Zanoni consigliere regionale PD ha commentato così la situazione: “L’ospedale di Montebelluna pare proprio essere al collasso, l’allarme arriva anche dal personale, che ha denunciato pubblicamente che non si saprebbe più dove mettere i malati, pare che da ieri sera non ci sia più posto in ospedale per chi arriva con il Covid”. Leggi su NotiziePlus.it

CRONACA. Omicidio in pieno centro con un coltello da cucina

Luciano dall’Ava è la vittima dell’omicidio avvenuto vicino a Vittorio Veneto la scorsa notte, a San Giacomo di Veglia. Erano circa le 22 quando dall’Ava, cittadini nato a Vazzola 72 anni fa ma residente a Colle Umberto insieme al fratello, è stato ucciso con una coltellata alla gola inferta con un coltello da cucina. A brandire il coltello divenuto un’arma è stato un operaio coneglianese di 44 anni. Dall’Ava è stato trovato a terra vicino alla sua Fiat fiorino bianca parcheggiata in piazza mentre il 44enne poco distante, vicino alla chiesa. A beccarlo sono stati i militari della compagnia di Vittorio Veneto e il nucleo investigativo del Comando provinciale di Treviso dei Carabinieri grazie anche alle telecamere di videosorveglianza. L’uomo è stato immediatamente arrestato. Leggi su NotiziePlus.it 

AMBIENTE. Coperti di petrolio i ragazzi di FFF

In intimo coperti solo da petrolio. Questa la manifestazione organizzata sabato pomeriggio dagli attivisti di Fridays for Future Treviso che hanno sfilato per le vie del centro a partire da piazza San Vito lanciando dei forti messaggi a tutti i passanti per la tutela dell’ambiente. Con questo gesto i giovani del movimento hanno rappresentato i danni al clima e soprattutto agli ecosistemi provocti dai combustibili fossili.

VIABILITA’. Troppa gente, chiuse le vie del centro

Troppa folla in centro a Treviso e i vigili mettono le transenne. Venerdì pomeriggio il centro era invaso da persone intente a camminare o a fare delle compere, così gli agenti sono stati costretti a chiudere il Calmaggiore dal Duomo fino a via XX Settembre a partire dalle 16. Una decisione doverosa per i vigili in quando la situazione assembramenti non era più gestibile.

 

 

 

 


Condividi sui social