redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Prima giornata da quasi “Libera tutti” – TG Plus NEWS

1KView
Condividi sui social

TG Plus NEWS Venezia – ed. mattina 19 maggio

Attualità. Prima giornata da quali “Libera tutti”

Immancabili le polemiche sul non corretto utilizzo delle mascherine durante il primo giorno della fase due punto cinque. Non sono mancati i messaggi e i post nei quali in molti hanno messo in evidenza questo fatto, in particolare all’interno del Parco San Giuliano. Chi protesta per l’obbligatorietà di portare le mascherine anche all’aperto, chi è preoccupato. Sta di fatto che Zaia ha detto che questa norma durerà sino a fine maggio e poi ci sarà piena libertà, chiaramente tutto dipenderà da come andranno le cose dal punto di vista sanitario. Le parrucchiere, come i barbieri, sono state prese d’assalto, immancabili i selfie con i quali donne e uomini hanno mostrato tutta la loro gioia. Per quanto riguarda bar e ristoranti, non tutti hanno aperto. In particolare, in alcune zone del centro storico si attende l’arrivo della clientela straniera. Intanto la macchina per molti si è messa in moto.

Attualità. DG Ulss3 Dal Ben: “Zero casi nelle ultime 36 ore”.

“Da più di 36 ore non abbiamo nuovi casi di positività al Covid-19. È la prima volta che succede”. Lo ha reso noto il Direttore Generale dell’Ulss 3 Serenissima Giuseppe Dal Ben. “E’ un dato importante – ha spiegato – che arriva al momento della quasi totale riapertura delle attività sociali. Questo ci dice che siamo in una fase in cui le riaperture sono possibili, ma vanno garantite con la massima responsabilità. La Regione – ha sottolineato Dal Ben – si è assunta una responsabilità importante, che ci vede impegnati a fare in modo che questa ripresa non ci riporti indietro”. Per questo motivo, il responsabile dell’Ulss3, ha chiesto ancora una volta il rispetto del distanziamento sociale, l’uso della mascherina e dei guanti. E soprattutto a non fare i fenomeni: in giro purtroppo ce ne sono molti e il loro atteggiamento può portare l’intera comunità a farsi del male. Sarebbe un suicidio sanitario. Nel frattempo a Jesolo chiuso il reparto di Terapia intensiva, mentre tra qualche giorni sarà dismesso anche il Covid Hospital al lido.

Attualità. Novità per le prenotazioni all’Ospedale

Le prenotazioni per le prestazioni sanitarie nell’Ulss3 ora si possono fare anche online. Con un click si può chiedere agli operatori del Cup che richiamino appena liberi (entro 24/48 ore massimo). L’utente può anche inviare direttamente la ricetta, e ricevere di ritorno il promemoria con la data di prenotazione. Dal 13 maggio la modalità è stata utilizzata da 140 pazienti, 31 nelle ultime 48 ore.

Cronaca. Con il barchino contro una bricola

Un uomo di 45 anni si trova in terapia intensiva all’ospedale di Mestre a causa di un incidente con il suo barchino che è andato contro una bricola. Il fatto è capitato tra la fermata della Celestia e dei Bacini e non si è ancora capito come possa essere accaduto. Imbarcazione completamente distrutta e tante le fratture per l’uomo che, dopo l’impatto è stato raccolto da dei passanti e successivamente trasportato in ospedale da sanitari.

Attualità. Al via altri risarcimenti per Acqua Granda

Il commissario delegato all’emergenza per l’acqua alta di novembre 2019, nonché sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha firmato il decreto n. 6 con cui ha approvato il prospetto degli ammessi al contributo riferito al terzo stralcio delle istanze dell’ormai nota Ordinanza commissariale. Continua così il pagamento dei risarcimenti ai veneziani danneggiati dall’Acqua Granda che, ad oggi, sono arrivati a 777 soggetti per un totale complessivo di quasi 3,7 milioni di euro. Questo terzo pacchetto di risarcimenti arriverà direttamente a 72 privati e a 141 tra attività economiche, produttive, sociali e di culto che hanno visto definirsi positivamente la loro rendicontazione.

Condividi sui social