redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Trovato il corpo del 20enne di Mestre scivolato nel Lago di Morto – TG Plus NEWS Venezia

499Views
Condividi sui social

CRONACA. Trovato il corpo del 20enne di Mestre scivolato nel Lago di Morto

Ha avuto purtroppo un tragico epilogo la vicenda di Andrei Boicenco, 20enne residente a Mestre e di origini russe, che poco dopo le 17 di ieri pomeriggio è caduto nelle acque del Lago di Morto, a Vittorio Veneto, senza più riemergere. Il corpo del giovane è stato ritrovato dai sommozzatori a 56 metri di profondità. Secondo le prime ricostruzioni, il 20enne è caduto da un materassino e, nonostante i tentativi di risalire, è stato risucchiato dalla corrente. Gli amici che erano con lui si sono tuffati in acqua per raggiungerlo e prestargli soccorso, ma non ci sono riusciti.

CRONACA. In fuga dopo l’incidente, fermati due cittadini stranieri

Stamattina gli agenti della Polizia locale del Comando di Jesolo hanno fermato due stranieri, residenti in Italia, ritenuti responsabili di un incidente verificatosi a Ferragosto in città. Quel giorno due auto si erano scontrate lateralmente mentre percorrevano via Ceolotto, ma solo uno dei due guidatori si era fermato mentre l’altro si era allontanato. Il primo aveva quindi allertato la Polizia locale fornendo i pochi elementi di cui disponeva per rintracciare il secondo veicolo, individuato oggi.  All’alt intimato dagli agenti, tuttavia, il veicolo non si è fermato facendo scattare così l’inseguimento che si è concluso poche centinaia di metri dopo con l’intervento di 3 pattuglie. I due, un 21enne e un 19enne, sono stati fermati, identificati e sottoposti ai controlli di rito, e dovranno rispondere dei reati di omissione di soccorso, fuga e resistenza a pubblico ufficiale. Il veicolo sul quale viaggiavano è stato sottoposto a sequestro.

CRONACA. Operazione interforze contro la criminalità, il bilancio della settimana di Ferragosto

Nel pomeriggio di giovedì 17 agosto, è stato predisposto un servizio straordinario interforze nel Quartiere Piave di Mestre, disposto dal Questore di Venezia Gaetano Bonaccorso, con la partecipazione di equipaggi della Questura di Venezia, della Polizia Ferroviaria, della Guardia di Finanza e della Polizia locale di Venezia.
In particolare, nel corso del servizio svoltosi a Mestre, state controllate più di 100 persone, e all’esito di tale scrupolosa attività, due soggetti stranieri, entrambi già noti al personale operante ed irregolari sul territorio nazionale, sono stati colpiti da provvedimento di espulsione. Un altro soggetto, inoltre, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per inosservanza al foglio di via obbligatorio. Tutti i dettagli nel nostro sito notizieplus.it.

ECONOMIA. CGIA Mestre: “Venezia tra le provincie più virtuose nella crescita del Pil”

Tra il 2019 (anno pre-pandemico) e il 2023, il nostro Paese ha registrato un livello di crescita nettamente superiore a quello registrato dai principali paesi europei nostri competitor.  A dirlo è l’Ufficio studi della CGIA di Mestre.  Ancorché le distanze tra le nostre regioni siano “millimetriche”, nel 2023 a trainare la crescita del Pil sarà la Lombardia con una previsione di crescita del +1,29 per cento. Segue il Veneto con il +1,24 per cento. A livello provinciale, invece, guida la graduatoria della crescita 2023 Ascoli Piceno con un incremento del valore aggiunto rispetto all’anno scorso del 2,10 per cento. Seguono Milano con il +1,86 per cento, Venezia e Trapani entrambe con il +1,85 per cento.


Condividi sui social