redazione@tgplus.it
TG+TG+ Treviso

Tutela del Made in Italy, la Lega vince a Strasburgo

127Views
Condividi sui social

ATTUALITA’. Tutela del Made in Italy, la Lega vince a Strasburgo

Da Strasburgo arriva un ulteriore rafforzamento alla lotta contro la contraffazione dei prodotti italiani, come il Prosecco. È infatti stato approvato stamane il documento proposto dalla Lega che prevede maggior tutela ai prodotti di origine controllata e a quelli «che rispecchiano la tradizione del “saper fare” della nostra gente»: questo il commento del leghista Gianantonio Da Re, ex Segretario Nazionale Veneto del Carroccio e oggi deputato del Parlamento Europeo, membro del gruppo Identità e Democrazia.
Tutela del Made in Italy, la Lega vince a Strasburgo – Notizie Plus

CRONACA. A Treviso Sud centinaia i trattori in protesta oggi

La protesta del mondo agricolo che si è svolta oggi, 28 febbraio, ha portato a Silea oltre 300 trattori. I trattori provenienti da tutta la provincia di Treviso e dalla provincia di Venezia questa mattina, scortati dalle forze di polizia, sono partiti da Vedelago hanno percorso la Castellana in direzione Treviso per poi raggiungere, lungo la tangenziale di Treviso, il parcheggio di strada della Serenissima, accanto al casello Treviso Sud dell’A27, a Silea. Qui hanno dando vita ad un sit in pacifico, senza bandiere di partito, dedicato alle tematiche che da settimane agitano il comparto primario relativamente ad alcune normative europee.
Protesta dei trattori, in centinaia i mezzi agricoli partecipanti al flashmob – Notizie Plus

CRONACA. Addetta alle pulizia si intascava gli incassi: denunciata

Puliva il negozio e si intascava anche parte degli incassi. Da inizio febbraio il titolare di un negozio di articoli tecnologici lungo la Feltrina registrava degli ammanchi di denaro dalla cassa. Ogni volta sparivano circa 100 euro e sempre di martedì e venerdì. Proprio i giorni in cui venivano fatte le pulizie in negozio. Il titolare ha denunciato il fatto ai carabinieri di Montebelluna che ieri, martedì 27 febbraio, hanno risolto il giallo. I militari si sono appostati nei pressi del negozio e a fine turno hanno colto sul fatto la donna, una 60enne italiana, che finite le pulizie ha rubato 100 euro dalla cassa. Secondo le prime ricostruzioni avrebbe ripetuto la cosa per almeno altre 5-6 volte. La donna, incensurata, è stata denunciata e rimessa in libertà.

METEO. Zaia firma lo stato di crisi, “Ma non so se Rom a ci darà i schei”

“Ho firmato il decreto dello stato di crisi, poi non so se Roma ci darà i ‘schei’, ne avanziamo comunque tanti. Ho nominato l’assessore alla protezione civile Bottacin a capo dell’unità di crisi nel coordinare, spero, il rientro alla normalità”. Lo ha reso noto il presidente del Veneto Luca Zaia, facendo il punto sull’ondata di maltempo.

 


Condividi sui social