redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Veneto in Zona Bianca, da domani l’ufficialità – TG Plus NEWS Venezia

988Views
Condividi sui social

CRONACA. Veneto in Zona Bianca, da domani l’ufficialità

«Abbiamo dati abbondantemente da zona bianca, per cui da lunedì ci sarà il passaggio di fascia». Lo ha detto oggi il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia nel corso del punto stampa nella  sede della protezione civile di Marghera. I numeri dicono che l’indice Rt è a a 0.64, l’incidenza di positivi al covid a 19.4 ogni 100mila abitanti e l’occupazione ospedaliera al 5% in area non critica e in terapia intensiva.  Non vi è ancora ufficialità, ma da domani dovrebbe arrivare, dopo la cabina di regia tra Cts (Comitato tecnico scientifico), Iss (Istituto superiore di sanità) e ministro della Salute Roberto Speranza.

ATTUALITA’. Star internazionali firmano una lettera a supporto di Venezia

Anche le star internazionali si mobilitano per la salvaguardia di Venezia.  Ci sono Mick Jagger, il  frontman dei Rolling Stones e Tilda Swinton, l’attrice premio Oscar: ma sono solo alcune tra le star britanniche e d’oltreoceano che hanno firmato una lettera appello al governo italiano per sollecitare l’introduzione di una legge speciale per salvaguardare Venezia. La lettera indirizzata al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al premier Mario Draghi e al sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, è stata siglata da 21 persone di spicco del mondo dell’arte e della cultura, «chiedendo un intervento urgente», come riporta oggi il quotidiano londinese The Guardian. L’iniziativa è della Fondazione Venetian Heritage.

CRONACA. Ordine pubblico, il sindaco Zoggia: “Pronti a scrivere al Prefetto”

Il primo cittadino di Jesolo, Valerio Zoggia, a margine dell’incontro avuto questa mattina, giovedì 3 giugno con le associazioni di categoria sul tema dell’ordine pubblico, fa il punto della situazione: “Ci troviamo a constatare con una certa amarezza come molti giovani e giovanissimi stiano tenendo comportamenti del tutto irrispettosi verso la città, i suoi lavoratori, i suoi abitanti e anche verso i suoi ospiti. La preoccupazione che è stata espressa dalle associazioni è anche la nostra preoccupazione che guarda soprattutto alle prossime settimane quando, con l’abolizione del coprifuoco ci sarà più movimento. Non possiamo accettare che l’immagine della località sia danneggiata da persone che intendono il divertimento come occasione per creare problemi, eccedere e, di conseguenza, minare l’immagine della nostra città. Il comune è pronto a fare la sua parte ed è nostra intenzione scrivere al Prefetto per chiedere con urgenza la convocazione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica”. Ulteriori approfondimenti sul nostro sito notizieplus.it.

ATTUALITA’. Una nuova vita per gli alberi di “Foresta M9”

La mostra si è chiusa oramai già da alcuni giorni, ma gli alberi di “Foresta M9” continueranno a vivere. Questa mattina, all’interno delle sede del museo mestrino, si è tenuta infatti la cerimonia di consegna ufficiale delle circa 600 piante che avevano dato vita alla suggestiva e inedita rassegna, alle sette Amministrazioni comunali (Venezia, Padova, Treviso, San Donà, Cessalto, San Stino di Livenza, Sandrigo) e all’isola della Certosa, a cui sono state donate. Gli alberi donati ufficialmente oggi al Comune di Venezia sono circa una settantina: andranno a implementare il già ampio e variegato patrimonio del Bosco di Mestre. All’Isola della Certosa, andranno invece una ventina di piante che, assieme ad un altro centinaio, saranno sistemate, a cura dell’associazione “Vento di Venezia”.

 


Condividi sui social