redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Virus, meno terapie intensive e ricoveri ma più positivi – TG Plus NEWS

922Views
Condividi sui social

TG Plus NEWS Venezia – ed.mattino 23 aprile

Cronaca. Epidemia, meno terapie intensive e ricoveri, più positivi

L’aggiornamento dell’emergenza Coronavirus porta subito a dire che il numero di ricoveri e di terapie intensive sta progressivamente diminuendo, mentre quello di contagiati sta ancora aumentando. L’andamento del numero di posti occupati in area critica ha portato la cifra di pazienti sotto quota venti, esattamente 18: a Mestre e Dolo 5, Venezia e Jesolo 4. Purtroppo, si segnalano ancora diversi morti giornalieri che porta il numero totale di veneziani morti per Covid-19 a 192. In totale nella Provincia di Venezia, ci sono stati sino ad ora 2.279 casi di persone infette. Chiaramente andando a fare più tamponi si trovano anche più positivi.

Cronaca. Controlli Nas, per ora nessuna irregolarità

Nei giorni scorsi vi avevamo dato notizia che la Procura della Repubblica di Venezia aveva iniziato a fare una indagine conoscitiva sulla situazione delle case di riposo in collaborazione con i Nas. Attualmente non è stata registrata alcun problema. Ovviamente i fari rimarranno ancora puntanti sulle strutture per gli anziani, anche dal punto di vista sanitario, visto che rimangono ancora aperti dei focolai con diversi casi positivi. Ed a proposito di case di riposo, ovvero nelle 31 di competenza dell’Ulss 3, al momento sono 170 i positivi su 3.479 ospiti, un andamento decisamente migliore visto che in circa una settimana erano 315. Stesso dicasi per gli lavora nelle case di riposo: si è passati da 137 a 94.

Politica. Brugnaro commenta le parole di Giuseppe Conte

Durante la consueta diretta il sindaco Brugnaro ieri ha commentato le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte che nei giorni scorsi era intervenuto alle Camere per una informativa in vista del Consiglio dei ministri europeo che si terrà nella giornata di domani e che detterà le condizioni economiche per la fase di ripartenza dopo il blocco imposto dal contenimento del contagio da Coronavirus. Il primo cittadino ha sottolineato la necessità di far ripartire tutte le attività economiche, compatibilmente con la situazione sanitaria, potendo contare su tempistiche chiare fin dal 4 maggio senza dimenticare alcuna filiera. Il sindaco ha ringraziato il premier per la volontà espressa di instaurare un dialogo tra Governo ed Enti locali, affermando l’importanza che tutti conoscano la situazione difficile in cui versa Venezia.

Cronaca. Consegnati un centinaio di kit alimentari alla Giudecca e a Burano

Un nuovo carico di kit alimentari è arrivato ieri mattina allo scalo fluviale del Tronchetto per essere consegnato alla Giudecca e a Burano. Si tratta di un centinaio di pacchi contenenti generi di prima necessità destinati ai nuclei familiari in difficoltà, individuati dal Comune di Venezia con la collaborazione delle associazioni, delle parrocchie e di tutte le realtà del terzo settore. La consegna è avvenuta grazie all’Economato del Comune con il coordinamento della Protezione civile.

Turismo.  Estate 2020, per gli jesolani la spiaggia sarà gratuita

Posti spiaggia delimitati e distanziati gratuiti per tutti gli jesolani per godere del sole e del mare della località. È uno degli obiettivi che si è prefissata l’amministrazione comunale di Jesolo per l’estate 2020 con l’intento di far sì che anche i residenti del comune possano approfittare di qualche momento di relax dopo il periodo di stop forzato dovuto all’emergenza COVID-19. Allo studio c’è la possibilità di utilizzare settori 12 e 18 dell’arenile (zona piazza Brescia e zona Croce Rossa) attualmente in concessione al Comune di Jesolo i cui spazi verrebbero opportunamente suddivisi e delimitati per rispettare le distanze che saranno stabilite dalle norme nazionali e regionali e dedicati gratuitamente ai cittadini. La gestione di queste due zone sarà affidata a Jesolo Turismo Spa e i cittadini avranno come unico “vincolo” quello della prenotazione, che potrà essere fatta giorno per giorno tramite applicazione, la stessa che sarà utilizzata nella stagione per la gestione di tutti i posti spiaggia di Jesolo.  I posti rimasti liberi potrebbero essere messi a disposizione degli ospiti della località, anche dei turisti “pendolari”, sempre con il vincolo della prenotazione e con l’aggiunta di un contributo per i servizi garantiti da Jesolo Turismo Spa.

Condividi sui social