redazione@tgplus.it
TG+TG+ Treviso

Incidente mortale in A28, confermati 7 anni all’imprenditore bulgaro

537Views
Condividi sui social

CRONACA. Incidente mortale in A28, confermati 7 anni all’imprenditore bulgaro

Dimitre Traykov, l’imprenditore bulgaro di 62 anni che nel gennaio dello scorso anno a bordo di un Suv aveva investito e ucciso due giovani cugine – Sara Rizzotto, 26 anni di Conegliano, e Jessica Fragasso, 20 anni di Mareno di Piave – lungo l’A28 nei pressi di Pordenone, è stato condannato a 7 anni di reclusione dalla Corte di Appello di Trieste, che ha in questo modo confermato la sentenza di primo grado pronunciata per omicidio stradale plurimo, omissione di soccorso e lesioni gravissime. I periti avevano accertato che il tamponamento fatale tra i mezzi era avvenuto a 180 Km/ora. In primo grado, il gup aveva escluso l’aggravante della guida in stato di ebbrezza, condannando l’imputato anche alla revoca della patente e a pagare provvisionali per complessivi 175 mila euro ai familiari delle vittime, con risarcimento del danno da quantificarsi in sede civile. Oggi in aula c’erano i genitori e i nonni delle due ragazze uccise.

CRONACA. Schiamazzi e assembramenti, altri 30 gg di chiusura in via Zenson

È stata prorogata di altri 30 giorni la chiusura dalle 20 alle 6 delle attività commerciali di via Zenson a Treviso. Il primo provvedimento era stato adottato lo scorso 6 marzo dopo una serie di esposti e segnalazioni dei residenti che avevano denunciato al comando di polizia locale situazioni di disagio causate da assembramenti e schiamazzi in ore serali e notturne favorite dall’apertura delle attività commerciali presenti sulla via. Oltre alle segnalazioni scritte e telefoniche, i residenti si sono incontrati ad inizio marzo con i vertici del comando di Polizia Locale. Ora, dopo la scadenza della prima proroga, decisa dopo la rapina da parte di un giovane armato di coltello ai danni dell’internet Point dello scorso 20 marzo, il sindaco Conte ha firmato la nuova ordinanza per via Zenson che prevede che tutte le attività economiche prdopo ulteriori accertamenti condotti dal comando di Polizia Locale che hanno nuovamente sentito i residenti, è scattata la seconda proroga che scadrà il 26 maggio.

POLITICA. Autonomia, c’è l’ok di La Russa al DDL. Zaia “Mattone su mattone”

“Oggi assistiamo a un nuovo progresso nella costruzione dell’edificio dell’autonomia che stiamo costruendo mattone dopo mattone. Le fondamenta sono solide e quello di oggi è un progresso importante perché conferma il cammino preso con l’abbrivio di questa legislatura dopo l’impasse di anni. Il parere favorevole della Presidenza del Senato al ddl è il raggiungimento di una ulteriore tappa che ci avvicina al traguardo”. Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto commenta il via libera della presidenza di Palazzo Madama al ddl sull’autonomia differenziata, collegato alla Legge di Bilancio 2023.
Autonomia, c’è l’ok di La Russa al DDL. Zaia “Mattone su mattone” – Notizie Plus

CRONACA. Strutture regionali attivate per la grandine, Regione fa la conta dei danni

“Forti temporali e grandine hanno bersagliato in mattinata parte del territorio del Veneto. La grandine ha coinvolto colture e attività agricole già fortemente in difficoltà a causa della siccità. Sono in contatto con i Sindaci e gli enti locali: i chicchi di ghiaccio hanno raggiunto dimensioni notevoli, causando danni anche alle nuove semine. La Regione Veneto sta valutando – con i tecnici e le associazioni di categoria – l’attivazione di ogni utile iniziativa per fronteggiare le conseguenze dell’ondata di maltempo: è già stata attivata l’AVEPA per l’invio di squadre sul territorio, per una prima valutazione dei danni”, rende noto il Presidente della Regione del Veneto.


Condividi sui social