redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Individuato il “vespista” delle Zattere – TG Plus NEWS Venezia

695Views
Condividi sui social

CRONACA. Individuato il “vespista” delle Zattere

Individuato il “vespista” delle Zattere, ripreso da numerose telecamere. Il 29 giugno alle ore 17.45 il soggetto è arrivato a Venezia  transitando per il Ponte della Libertà. Si tratta di un cittadino olandese di 19 anni, che ha anche pernottato in città in zona campo Santo Stefano. Verrà sanzionato per violazione degli artt.33 e 40 del Regolamento di Polizia e Sicurezza Urbana e sarà colpito da daspo urbano dalla città.

CRONACA. Jesolo, in campo 20 nuovi steward

Ieri, venerdì 1 luglio, il sindaco di Jesolo Christofer De Zotti ha annunciato l’avvio di un nuovo servizio di informazione e sicurezza in città attraverso la presenza di addetti alla sicurezza, i cosiddetti steward.  L’iniziativa prende avvio oggi e ha l’obiettivo di coinvolgere fino a 20 addetti alla sicurezza. Questo primo fine settimana saranno impiegati una decina di steward, il cui numerò aumenterà con il passare dei giorni. A pieno regime, il servizio impegnerà gli operatori dal venerdì alla domenica, dalle 23.00 alle 5.00, nei mesi di luglio, agosto e settembre. Avranno il compito di informare e sensibilizzare le persone presenti nell’area compresa fra piazza Mazzini e piazza Aurora, soprattutto i soggetti più giovani, sull’adozione di comportamenti responsabili e rispettosi nei confronti della città ma anche dell’ambiente, degli spazi pubblici, dell’identità di Jesolo e dei suoi abitanti.

CRONACA. Al via la campagna “Bevi responsabilmente”

Nello stesso contesto, sempre a Jesolo,  è stato presentato anche il progetto “Bevi responsabilmente”, organizzato da FIPE – Confcommercio e l’Associazione Nazionale Magistrati, con il supporto del Comune di Jesolo. L’iniziativa consiste in un vero e proprio patto tra pubblici esercizi e magistrati per promuovere il rispetto delle norme e l’adozione di buone pratiche contro l’abuso di alcol tra ragazzi e gestori di locali. La campagna “Bevi responsabilmente” intende così diffondere la cultura del divertimento sano e responsabile, coinvolgendo anche gli studenti delle scuole professionali.


Condividi sui social