redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Rubano un barchino, arrestati dopo un inseguimento – TG Plus NEWS Venezia

755Views
Condividi sui social

CRONACA. Rubano un barchino, arrestati dopo un inseguimento

Nella giornata di martedì 10 agosto la Polizia di Stato di Venezia ha tratto in arresto quattro giovani uomini autori di un furto di un barchino. Alle prime luci dell’alba di martedì un uomo, proprietario di un barchino al Lido di Venezia, ha visto quattro ragazzi allontanarsi a bordo della propria imbarcazione e, dopo aver fatto la segnalazione al 113, si è posto al loro inseguimento in compagnia di un amico. Gli agenti delle Volanti lagunari, impegnati in un servizio di controllo del territorio, sono immediatamente intervenuti nel Canale della Giudecca dove era stato segnalato l’inseguimento tra i barchini. Dopo una lunga fuga tra i canali della città lagunare, dove i  quattro giovani speravano di far perdere le loro tracce abbandonando il barchino, gli operatori delle Volanti lagunari li hanno raggiunti e fermati procedendo quindi con il loro arresto. Il giudizio per direttissima si terrà nella mattinata odierna.

CRONACA. Stazione di Venezia-Mestre, un denunciato per minaccia ed estorsione

10 indagati, 1.786 persone controllate,  202  servizi di vigilanza nelle stazioni, comprensivi di 9 servizi specifici antiborseggio in abiti civili; 17 i treni presenziati e 27 i pattugliamenti lungo linea, nelle tratte ferroviarie di competenza: è questo il bilancio dell’attività del personale  del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto, nella pima settimana di agosto. Il personale della Sezione di Polizia Ferroviaria di Mestre ha denunciato all’Autorità Giudiziaria un 35enne per minaccia ed estorsione, e per violazione al provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Venezia. L’uomo è stato individuato e fermato, nel sottopasso ciclopedonale dello scalo mestrino,  dagli agenti di Mestre che sono intervenuti, unitamente ad altro personale del Compartimento, a seguito della segnalazione di una giovane viaggiatrice, la quale, a bordo di un treno partito da Venezia e diretto a Roma, era stata minacciata allo scopo di farsi consegnare del denaro. A seguito del controllo, il 35enne è risultato destinatario anche di Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore di Venezia.

CRONACA. Vigonovo, incendio di un casolare usato da persone senza fissa dimora

Alle 18 circa di ieri, i vigili del fuoco sono intervenuti in Via Veneto a Vigonovo per l’incendio di una casa colonica e un annesso rustico disabitato: nessuna persona è rimasta ferita. I pompieri arrivati da Mira, Mestre e Piove di Sacco con due autopompe, un’autobotte l’autoscala e 12 operatori, hanno subito circoscritto e spento le fiamme delle masserizie, evitando un incendio generalizzato della struttura. Il casolare viene spesso utilizzato da persone senza tetto come dimora. Le cause dell’incendio sono al vaglio delle squadre intervenute. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminate alle 20:30 con il rientro in sede delle squadre.

SPORT. Venezia FC, un tesserato positivo al COVID

Il Venezia FC comunica che un tesserato del club è risultato positivo al Covid-19 in seguito al test tampone effettuato ieri. Informate le autorità sanitarie competenti, il tesserato è stato prontamente posto in quarantena e seguirà da ora le procedure previste dal protocollo sanitario. A scopo cautelativo, è stata quindi annullata l’amichevole e la passerella di Prima Squadra e Venezia FC Femminile in programma giovedì sera a Jesolo.

 


Condividi sui social