redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

COVID, 112 nuovi casi nel veneziano – TG Plus NEWS Venezia

1.02KViews
Condividi sui social

CRONACA. COVID,  112 nuovi casi nel veneziano

Emergenza Coronavirus. Il bollettino di Azienda Zero di oggi, mercoledì 5 maggio, dato riferito alle  17, registra rispetto alle 8 di oggi, 301 nuovi casi di contagio in Veneto, dei quali 112 in provincia di Venezia. In Regione il numero degli attualmente positivi è a quota 19.912 , dei quali 3.035 nel veneziano. Complessivamente, dall’inizio della pandemia sono stati registrati 415.273 contagi nel territorio regionale, 67.900  nella provincia veneziana. Situazione ricoveri:  sono attualmente 833  i pazienti positivi al COVID in cura negli ospedali veneti, nelle aree non critiche,  141 nelle terapie intensive.

ATTUALITA’. I “lavoratori invisibili” della cultura: una ricerca di Ca’ Foscari

Che cosa è il “settore culturale” in Veneto? Chi sono i “lavoratori della cultura”? In quali condizioni si trovano a lavorare? Sono alcune delle principali domande alle quali ha cercato di rispondere una ricerca appena conclusa dal Laboratorio MacLab del Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari. Perché dell’importanza del lavoro culturale si parla tantissimo ma, entrando nel dettaglio, si conosce davvero poco. Spesso si tratta di un lavoratore che si è autorganizzato, molto spesso in piccolissima impresa a conduzione familiare, tutte individualità che sappiamo presenti, ma che ora non sappiamo bene come descrivere.La ricerca ha cercato di cogliere anche le aspettative dei lavoratori culturali per il futuro. Come prevedibile, domina una sensazione di profondo pessimismo con un 24,3%. Malgrado ciò, la maggioranza relativa, il 28% di lavoratori culturali esprime resilienza scegliendo “tengo botta” come espressione che meglio coglie lo spirito del momento. Per approfondimenti potete consultare il nostro sito notizieplus.it.

ATTUALITA’. Jesolo, più “social” l’ufficio politiche sociali

Nuovi contenuti e nuovi strumenti per veicolare in maniera più capillare i molti servizi erogati. L’ufficio Politiche Sociali si rafforza sul fronte dell’informazione ai cittadini, un percorso in parte già avviato due anni fa con la creazione dello sportello famiglia virtuale e oggi, complice soprattutto l’emergenza sanitaria, si integra anche con contenuti digitali e social. Il progetto, in parte finanziato dalla Regione Veneto è stato ampliato per volontà dell’amministrazione aggiornando e arricchendo lo sportello famiglia virtuale con una campagna di informazione e sensibilizzazione sul lavoro dei servizi sociali. Tra gli obiettivi, quello di assicurare una corretta conoscenza di base a tutti i cittadini sul lavoro dell’ufficio, fornire agli uffici strumenti di informazione adeguati e migliorarne l’immagine. E’ stato introdotto un questionario di valutazione, l’inserimento in home page di un catalogo virtuale sull’attività dei servizi sociali, la cui versione cartacea è in questi giorni distribuita in allegato al notiziario dell’amministrazione di marzo e di 14 video che spiegano in pochi minuti le diverse aree di competenza di cui si occupa l’unità organizzativa.

ATTUALITA’. Giornata mondiale della Croce rossa: palazzi comunali illuminati di rosso

Nella serata di sabato 8 maggio le facciate di Ca’ Farsetti e Ca’ Loredan, a Venezia, e del Municipio e della Torre, a Mestre, saranno illuminate di rosso, in occasione della “Giornata mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa”. La Croce Rossa internazionale è stata istituita a Ginevra nel 1863, grazie all’iniziativa di un imprenditore elvetico, Henry Dunant, che, pochi anni prima, nel 1859, aveva assistito alla sanguinosa battaglia di San Martino e Solferino, durante la Seconda guerra d’Indipendenza, che aveva provocato la morte di quasi centomila uomini, molti dei quali deceduti per la mancanza di cure, vista la totale mancanza di una sanità militare. Già pochi mesi dopo la sua nascita, vengono costituite varie società nazionali dell’associazione e viene inoltre sancita, nel 1864, la neutralità delle strutture e del personale sanitario, contrassegnati, appunto, dalla caratteristica croce rossa su sfondo bianco, che riprende, invertendoli, i colori della bandiera svizzera. Oggi la Croce Rossa conta 98 milioni di volontari in tutto il mondo, 150.000 dei quali operanti, tutti i giorni, 24 ore su 24, in Italia.


Condividi sui social