redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Denuncia la perdita della carta d’identità, si scopre che deve scontare 8 mesi: arrestato – TG Plus NEWS Venezia

828Views
Condividi sui social

CRONACA. Denuncia la perdita della carta d’identità, si scopre che deve scontare 8 mesi: arrestato

Nella serata di ieri, presso la caserma dei Carabinieri di San Donà di Piave, si è presentato un uomo, 32enne di nazionalità nigeriana, per denunciare lo smarrimento del proprio documento di identità. Il militare di servizio alla caserma, ricordando di averlo già incontrato in precedenza, ha controllato la banca dati scoprendo che l’uomo era destinatario di un provvedimento detentivo emesso il 1° luglio 2021 dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia a seguito di una condanna divenuta definitiva, per la pena della durata di otto mesi di reclusione, per i reati di resistenza a un Pubblico Ufficiale e rissa aggravata, delitti commessi in San Donà di Piave nel dicembre 2019 e per i quali era stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri, condannato per direttissima dall’Autorità Giudiziaria e quindi rimesso in libertà. Pertanto è stato emesso l’ordine di carcerazione, notificato all’uomo che è stato arrestato e portato nella casa circondariale di “Santa Maria Maggiore” per scontare la pena detentiva così come disposto dall’Autorità Giudiziaria lagunare.

CRONACA. “Ridateci l’area ecologica”. Tramite Adico i residenti di via Delfica scrivono a Veritas e al Comune

Ripristinare al più presto l’area ecologica che fino a cinque mesi fa si trovava al civico 16 di via Delfica a Zelarino. E’ questa la richiesta che Adico invierà nei prossimi giorni a Veritas e all’amministrazione comunale per conto del gruppo “Zelarino e dintorni”, con il quale l’associazione mestrina collabora da tempo. La questione è esplosa ancora cinque mesi fa ed esattamente lo scorso giugno.  “I residenti hanno raccolte le firme per dare forza alla loro richiesta – spiega Carlo Garofolini, presidente di Adico -. Da tempo i cittadini lamentano di non venire ascoltati dall’amministrazione. La prossima settimana parte la nostra diffida indirizzata a Veritas e al Comune. Ci auguriamo che le richieste dei residenti vengano ascoltate anche perché non sono pretese così azzardate. Chiediamo inoltre al Comune di informare i cittadini quando vengono prese determinate decisioni come quella di spostare i cassonetti .

CRONACA. COVID, 49 nuovi casi nel veneziano

Emergenza Coronavirus. Il bollettino di Azienda Zero di oggi, venerdì 22 ottobre, dato riferito alle 8, registra rispetto alle 8 di ieri, 381 nuovi casi di contagio in Veneto, dei quali 49 in provincia di Venezia. In Regione il numero degli attualmente positivi è a quota 9.053, dei quali 1.192 nel veneziano. Complessivamente, dall’inizio della pandemia sono stati registrati 476.420 contagi nel territorio regionale, 78.128 nella provincia veneziana. Situazione ricoveri: sono attualmente 165 i pazienti positivi al COVID in cura negli ospedali veneti, nelle aree non critiche, 26 nelle terapie intensive.

CRONACA. Profilassi anti-COVID, 1.268.386 dosi nel veneziano

Stando agli ultimi dati, relativi alla 23.59 del 21 ottobre, in Veneto sono state somministrate un totale di 7.141.196 dosi di vaccino. Nella giornata di ieri sono state vaccinate 13.568 persone. Ad oggi, sono 3.594.106  le persone che in Veneto hanno completato il ciclo di vaccinazione. Inoltre, 63.802 hanno ricevuto finora la dose addizionale. Guardando alle singole aziende sanitarie del territorio veneziano, nell’Ulss 3 Serenissima sono state finora somministrate 930.745, nell’Ulss 4 Veneto Orientale le dosi sono 337.641.


Condividi sui social