redazione@tgplus.it
TG+ CulturaTG+ Cultura - Treviso

Rigoletto apre la stagione 2022/23 al Mario Del Monaco

507Views
Condividi sui social

SEMINARI. “Gioco e Crisi” e Premio Gaetano Cozzi negli Spazi Bomben

In tempi di pandemia, la memoria storica corre a rivisitare i numerosi contesti, da catastrofi sanitarie o ambientali a crisi socio-politiche, in cui individui e gruppi hanno trovato in una varietà di forme di gioco e d’intrattenimento una risposta. È questo il tema al centro del seminario di studi Gioco e crisi. Ludicità, sfide ambientali e contrasti sociali fra medioevo ed età moderna che la Fondazione Benetton Studi Ricerche organizza sabato 5 novembre nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso (e in streaming sul canale YouTube della Fondazione), nell’ambito delle sue attività di ricerca, documentazione ed edizione dedicate alla storia della ludicità.
Leggi tutto su Notizieplus.it

TEATRO. Rigoletto apre la stagione 2022/23 al Mario Del Monaco

Dopo il successo riscosso dal gala in onore di Mario del Monaco dello scorso 16 ottobre, con l’opera verdiana “Rigoletto”, il Comune di Treviso e il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale, nelle due date di venerdì 4 e domenica 6 novembre, inaugurano la stagione 22/23 del Teatro Mario Del Monaco di Treviso. Una stagione che si apre forte anche di un altro ottimo risultato: sono già 460 gli abbonamenti che il Teatro Stabile del Veneto ha staccato per il cartellone operistico trevigiano, raggiungendo e superando le quote pre-covid.
Rigoletto inaugura la stagione 2022/23 al Teatro Del Monaco – Notizie Plus

TEATRO. Sabato riapre il Teatro del Pane a Villorba

Mirko Artuso annuncia la nona stagione del Teatro Del Pane, confermando una formula unica nel suo genere arricchita da molte novità. Sabato 5 Novembre appuntamento con SPINE, lo spettacolo della compagnia Calabrese Mana Chuma Teatro con la regia di Massimo Barilla e Salvatore Arena.
Le anticipazioni su Notizieplus.it

FIERE. A Santa Lucia di Piave la rievocazione storica dell’Antica Fiera

Nel fine settimana a Santa Lucia di Piave ci sarà la rievocazione storica dell’Antica Fiera. Nel 1300, nelle piazze dei villaggi medioevali, fiere e mercanti scandivano il corso delle stagioni portando le innovazioni con il commercio da Oriente e dal Nord Europa. Prodotti della terra, ceramiche, stoffe, pelle e bestiame fanno delle Fiere di Santa Lucia di Piave una tradizione che vivrà per millenni.
Il Comitato Antica Fiera di Santa Lucia di Piave, dopo attenta ricerca storica negli statuta del Comune
di Treviso del XIV secolo, propone la rievocazione della fiera trecentesca. La fiera medioevale, che rimane legata ai primi traffici sulla via Ungarica, al guado obbligato di Lovadina e ai traffici commerciali tra Venezia e le Fiandre si attiva con una mostra-mercato di merci tipiche del tempo: tessuti pregiati, canapa e lane di Fiandra,
cavalli e asini. Con i soldi veneti antichi, cambiati dai cambiavalute, si possono assaggiare i prodotti tipici locali di “casari”, “luganegheri“, “vinari”, rallegrati da giullari, musici e saltimbanchi. Appuntamento sabato e domenica dalle 9 del mattino in poi.


Condividi sui social