redazione@tgplus.it
TG+ Cultura

SPECIALE CINEMA – Le Mans ’66: la grande sfida – TG Plus CULTURA

1.04KViews
Condividi sui social

Ford V. Ferrari è il titolo originale del film che racconta la sfida lanciata da Henry Ford II all’egemonia Ferrari in quella che negli anni ’60 era senza discussioni la corsa più importante al mondo

 

Matt Damon è Carroll Shelby, il pilota vincitore della 24 ore di Le Mans nel 1959, che dopo aver scoperto di non poter più correre si dedica a progettAre auto. Christian Bale è Ken Miles, suo grande amico, collaudatore dallo smisurato talento, che decide di affiancarlo nella sfida lanciata loro da Henry Ford II, il quale nel 1966 vuole riuscire a sconfiggere la Ferrari, imbattuta da ormai 5 edizioni della mitica corsa francese. Insieme metteranno a punto un veicolo di nuova generazione che possa portare il trofeo endurance negli Stati Uniti, in casa Ford.

Il film, ispirato con grande aderenza alla storia vera, recupera parte delle atmosfere che 6 anni fa avevano decretato il successo planetario di Rush, pellicola di Ron Howard sulla rivalità fra Nicky Lauda e James Hunt. Qui però il tema portante non è il duello fra due uomini incredibilmente diversi tra loro, bensì la lotta eterna – e per questo assai attuale – fra il talento e il marketing, fra un purosangue di razza difficile da gestire e quello invece meglio addomesticabile e più bello da fotografare.

Oltre a due consumate e versatili star del cinema contemporaneo come Bale e Damon, Le Mans ’66 presenta nel suo eccellente cast anche un superlativo caratterista quale Joe Bernthal, l’attrice e supermodella irlandese Caitriona Balfe (qui nei panni di Mollie, la moglie di Ken Miles), e il nostro grande vecchio Remo Girone ad interpretare il Drake, Enzo Ferrari. Henry Ford II ha invece il volto del drammaturgo, vincitore del Premio Pulitzer, Tracy Letts.

Le Mans ’66, o se preferite Ford V. Ferrari, è una pellicola sicuramente imperdibile per tutti gli appassionati di motori e di sport, ma anche per chi abbia voglia di illuminarsi una buia sera di novembre con due ore e mezza abbondanti di uno spettacolo coinvolgente, emozionante ed impegnato… Ma non troppo!

Al cinema da giovedì 14 novembre.


Condividi sui social