redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

TG Plus NEWS Venezia 28 agosto 2020, edizione della sera

835Views
Condividi sui social

CRONACA. Lunedì i funerali di Marco Vendramini, il 49enne vittima del tragico incidente di Majano

Saranno celebrati lunedì 31 agosto, alle ore 10, nel duomo di San Nicolò di Motta di Livenza, il paese dove risiedeva, i funerali di Marco Vendramini, rimasto vittima a soli 49 anni di un tragico incidente stradale accaduto mercoledì 19 agosto, sulla strada regionale 463, nel comune di Majano, in provincia di Udine. E saranno in tanti a voler dare l’ultimo saluto a Marco Vendramini, nella camera ardente allestita presso la Casa Funeraria Canzian di Gorgo al Monticano a partire da sabato pomeriggio (orari, 14-17, domenica 14-17.30 e lunedì dalle 8.30) e poi lunedì in chiesa a Motta di Livenza, dove domenica alle 18 sarà anche recitato il rosario: il feretro, nel suo ultimo viaggio verso il duomo, sarà anche scortato da alcuni amici motociclisti della vittima. Il quarantanovenne, infatti, era molto conosciuto e ben voluto non solo a Motta di Livenza, ma anche a Ceggia, dove lavorava, e in tutta la Marca.

CRONACA. Malore ad Asiago per un 53enne escursionista di Chioggia

Oggi alle 12.30 circa il Soccorso alpino di Asiago è stato allertato per un malore lungo la Calà del Sasso, il sentiero che da Valstagna sale a Sasso di Asiago. Un escursionista 53enne di Chioggia, stava percorrendo il sentiero insieme ad alcuni amici quando ha accusato dolori al petto. Sul posto sono intervenuti cinque soccorritori unitamente al personale sanitario dell’ambulanza medica di Asiago già sul posto, a circa metà del percorso, che stava valutando i parametri dell’escursionista. Vista la particolare zona in cui è avvenuto il malore, è dovuto intervenire l’elicottero di Treviso emergenza, che ha sbarcato in un punto vicino medico.  Preso in carico, l’uomo è stato imbarellato e, dopo che la squadra ha ampliato con la motosega il varco per facilitare il recupero, è stato issato a bordo con un verricello di una trentina di metri, per essere poi trasportato all’ospedale di Bassano per le valutazioni del caso.

ATTUALITA’. Strisce blu gratis, proroga al 30 settembre

Il Comune di Venezia ha disposto la proroga fino al 30 settembre dell’esenzione dal pagamento della tariffa prevista sulle righe blu del territorio comunale – esclusi Piazzale Roma, porte di San Giuliano e parcheggio centro commerciale Interspar – per i primi 90 minuti di stazionamento del veicolo.  L’utilizzatore delle aree di sosta dovrà munirsi di ticket nei parcometri ed esporlo sul cruscotto del veicolo. In alternativa dovrà registrare l’inizio della sosta con l’apposita AVM Venezia Official App.  Si ricorda che per usufruire della sosta gratuita per i primi 90 minuti sarà sufficiente recarsi al parcometro e schiacciare il tasto verde. Il parcometro emetterà uno scontrino con data e orario di validità della sosta che il cliente dovrà esporre sul cruscotto dell’autovettura.

ATTUALITA’. Mirano, annullata la Fiera di San Matteo

La Fiera di San Matteo a Mirano è stata annullata, causa emergenza Coronavirus. La manifestazione nata nel 1477 è stata cancellata in passato solamente durante i conflitti mondiali. La pronuncia definitiva è stata deliberata ieri pomeriggio dalla Giunta comunale. Oltre all’aspetto economico ha pesato nella decisione anche il totale snaturamento che la fiera avrebbe subito. 1.000 persone sono un pubblico ridottissimo: negli scorsi anni si arrivava anche a 30.000 presenze giornaliere, 10.000 in contemporanea. Quest’anno, inoltre, non ci sarebbe stata la partecipazione delle associazioni del territorio, che garantivano lo spirito di comunità della manifestazione e la presenza dei tradizionali stand gastronomici e della pesca di beneficenza. Pro Loco, parrocchia e società sportive non sono in grado di sostenere costi e responsabilità derivanti dalle misure di sicurezza necessarie. Ulteriori elementi considerati sono la concomitanza, nello stesso periodo in cui era prevista la Fiera (18-22 settembre), sia con le consultazioni elettorali regionali e il referendum, che già impegnano le Forze dell’Ordine e il personale degli uffici comunali, sia con l’apertura dell’anno scolastico, che genera un afflusso di genitori e studenti.


Condividi sui social