redazione@tgplus.it
TG+ FocusTG+ Focus - Treviso

Cos’è la “bilateralità” fra imprese e lavoratori?

860Views
Condividi sui social

Intervista esclusiva a Patrizia Manca, vicepresidente di EBiCom

 

EBiCom, l’Ente bilaterale del terziario, nato nel 1992 dall’Unione provinciale Confcommercio (all’epoca Unascom) e da Filcams CGIL, Fisascat CISL, UiltuCS UIL, ha compiuto 30 anni lo scorso 25 novembre.

I numeri – per citare solo quelli principali – parlano chiaro e il buon funzionamento dell’Ente è una grande soddisfazione per tutti. Il welfare cui EBiCom dà accesso prevede ben 23 tipologie di sussidi ai lavoratori. Dal 2000, il numero di pratiche è esorbitante: 20.711 pratiche per un erogato complessivo di 5.954.678,88 euro, per le aziende, sono stati messi a disposizione 13 diversi servizi per un totale di 6131 pratiche ed un erogato di 1.411.509,26 euro. Uno dei pilastri della bilateralità è la Commissione di conciliazione e arbitrato, che in 25 anni ha gestito 6.380 pratiche col vantaggio di risolvere i contenziosi in materia di lavoro in breve tempo, senza dispendio di denaro e senza gravare sulla giustizia ordinaria. In materia di sicurezza negli ambienti di lavoro sono stati formati, senza oneri per le aziende, circa 70 mila lavoratori. EBiCom, oltre ad essere un erogatore di politiche attive, è anche un punto di riferimento della comunità economica perché ogni anno, da 21 anni a questa parte, produce il report completo sull’andamento del terziario e sul mercato del lavoro, diventando un interfaccia importante per le Istituzioni e le imprese.


Condividi sui social