redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

COVID, un tesserato del Venezia FC positivo al tampone molecolare – TG Plus NEWS Venezia

629Views
Condividi sui social

CRONACA. COVID, un tesserato del Venezia FC positivo al tampone molecolare

Il Venezia FC comunica che un tesserato del club è risultato positivo al Covid-19 in seguito al test tampone molecolare effettuato in data 29 dicembre, giorno antecedente alla ripresa degli allenamenti. Informate le autorità sanitarie competenti, il tesserato, che non è mai entrato in contatto con il gruppo squadra, è stato prontamente posto in quarantena e seguirà le procedure previste dal protocollo sanitario.

CRONACA. COVID, 1.747 nuovi casi nel veneziano

Emergenza COVID-19. Il bollettino di Azienda Zero di oggi, venerdì 31 dicembre, dato riferito alle 8, registra rispetto alle 8 di ieri, 9.028 nuovi casi di contagio in Veneto, dei quali 1.747 in provincia di Venezia. In Regione il numero degli attualmente positivi è a quota 93.298, dei quali 16.556 nel veneziano. Complessivamente, dall’inizio della pandemia sono stati registrati 645.723 contagi nel territorio regionale, 107.940 nella provincia veneziana. Situazione ricoveri: sono attualmente 1.173 i pazienti positivi al COVID in cura negli ospedali veneti, nelle aree non critiche, 178 nelle terapie intensive.

CRONACA. Profilassi anti-COVID,  1.638.290 dosi nel veneziano

Stando agli ultimi dati, relativi alla 23.59 del 30 dicembre, in Veneto sono state somministrate un totale di 9.110.598 dosi di vaccino. Nella giornata di ieri sono state vaccinate 45.869 persone. Inoltre, 1.706.355 hanno ricevuto finora la dose addizionale. Guardando alle singole aziende sanitarie del territorio veneziano, nell’Ulss 3 Serenissima sono state finora somministrate 1.201.574, nell’Ulss 4 Veneto Orientale le dosi sono 436.716.

CRONACA. Da oggi al 9 gennaio vietati i falò collegati alla tradizione del “Panevin”

Da oggi, venerdì 31 dicembre, a domenica 9 gennaio, in tutto il territorio del Comune di Venezia, saranno vietati i falò, pubblici e privati, collegati alla tradizione del “Panevin”. Lo dispone l’ordinanza sindacale firmata in data odierna, che ha appunto per oggetto “Misure complementari ai provvedimenti nazionali e regionali di prevenzione e contenimento del rischio sanitario connesso all’emergenza Covid-19”. La decisione è stata presa dopo l’ultima riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica C.P.O.S.P. del 29 dicembre 2021. “Considerato che  – si legge nel provvedimento – nel territorio comunale un ulteriore pericolo di assembramenti può derivare dai ‘Panevin’… è necessario vietare i falò collegati a questa tradizione, onde prevenire il contagio da coronavirus.” Le violazioni all’ordinanza saranno punite con una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.


Condividi sui social