redazione@tgplus.it
TG+

Emergenza sanitaria, De’ Longhi dona 3 milioni – TG Plus NEWS

1.1KViews
Condividi sui social

Notizie 25 marzo – ed. sera

 

Attualità. Emergenza sanitaria, De’ Longhi dona 3 milioni

Prosegue la lunga catena di solidarietà tra cittadini ed imprese del territorio nel momento più difficile, quello della pandemia. Oggi il governatore Luca Zaia, nel fare il punto della situazione, ha rivelato che il Gruppo De’ Longhi ha donato tre milioni di euro per sostenere le attività di contrasto al coronavirus: due milioni saranno destinati alla Regione Veneto ed uno andrà all’associazione “Per Mio Figlio Onlus”. Tale somma si aggiunge agli 8 milioni di euro precedentemente raccolti, una cifra che sta consentendo di acquistare materiale medico di vario tipo per gli ospedali.

Attualità. Violazioni DPCM, il Veneto al 7° posto

E’ stato pubblicato uno studio analitico e statistico, condotto da LogoGrab, relativo ai comportamenti dei cittadini italiani in relazione alle ordinanze restrittive per l’emergenza coronavirus, esaminando le violazioni ai divieti. La Regione Veneto è al settimo posto in Italia (prima la Campania, seconda la Lombardia) per percentuali di sanzioni con il 6% della popolazione che ha eluso le norme in vigore. Miglior risultato in assoluto per il Friuli Venezia Giulia (1%). Secondo lo stesso studio, nelle città si svolge il maggior numero delle infrazioni, con spiagge al secondo posto e parchi al terzo; prima causa delle violazioni gli incontri pubblici, seguiti dalla tintarella al mare.

Attualità. Mascherine e sanificazione, si va avanti

Prosegue in questi giorni l’attività dei Comuni, in collaborazione con i volontari della Protezione Civile, per distribuire ai cittadini le mascherine. A Roncade si è giunti al terzo giorno di consegna con 3mila articoli già smistati tra la popolazione. Le amministrazioni locali associate al Bacino Priula in accordo con l’Ulss2 e con Contarina stanno invece provvedendo alla disinfezione straordinaria dei luoghi maggiormente sensibili ovvero piazze, strade e parcheggi dei luoghi di maggior afflusso.

Economia. Prosecco, richieste alte dal mercato interno

Pandemia o no, il bicchiere di vino bianco non può mancare sulle tavole dei veneti. Secondo quanto riferiscono diverse cantine trevigiane, nonostante il contraccolpo della chiusura di bar e ristoranti i cittadini continuano a comprare vino. Merito soprattutto degli shop online: la crisi non pare toccare il settore dell’e-commerce che registra un normale flusso di vendite con consegne a domicilio.


Condividi sui social