redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Forte boato sentito nel veneziano: “bang supersonico” di un aereo – TG Plus NEWS Venezia

445Views
Condividi sui social

CRONACA. Forte boato sentito nel veneziano: “bang supersonico” di un aereo

Nel pomeriggio di oggi, lunedì 18 dicembre, è stato udito chiaramente un forte boato in particolare a Venezia e Mestre. Sono letteralmente tremati i vetri e anche i muri di molte abitazioni. Numerose le persone preoccupate, che hanno tempestato di telefonate i centralini dei Vigili del Fuoco. A riguardo, la Centrale operativa della Polizia locale di Venezia informa, in una nota ufficiale, che proprio in merito al forte boato percepito questo pomeriggio in più parti della città, organi di controllo aereo confermano che la causa è da ricondursi a un’attività di esercitazione, in particolare al passaggio di un velivolo militare che ha provocato il cosiddetto bang supersonico.

POLITICA. Puntata di Report, Brugnaro: “Solo teoremi”

Dopo la puntata di Report, trasmissione andata in onda ieri su Rai 3, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro è intervenuto con una nota. “Per l’ennesima volta, sono chiamato a rispondere dei miei presunti conflitti di interesse. Voglio ricordare, ancora una volta, che per quanto riguarda i terreni dei Pili, in oltre 8 anni della mia Amministrazione, non c’è un singolo atto del Consiglio Comunale o della Giunta che abbia modificato capacità edificatorie o destinazioni urbanistiche, vigenti già dal 1999. Il resto sono solo supposizioni e teoremi che ritengo di mera strumentalizzazione politica”. Potete leggere la nota integrale del sindaco nel nostro sito Notizieplus.it.

POLITICA. Rachele Scarpa (PD):  “Brugnaro faccia chiarezza”

In merito alla stessa trasmissione televisiva Report, è intervenuta anche la deputata PD Rachele Scarpa, la quale ha dichiarato, prima dell’uscita delle predette dichiarazioni del Sindaco di Venezia: ” Il sindaco Brugnaro in campagna elettorale aveva garantito che non avrebbe fatto nulla sui suoi terreni, evitando di essere in conflitto di interesse, salvo poi trattare direttamente col magnate cinese per la vendita dei pili e la realizzazione negli stessi di progetti di edificazione e del Palazzetto dello sport. La magistratura farà il suo corso e accerterà eventuali reati. Quello che già è evidente è che il sindaco Brugnaro deve fare chiarezza subito, perché il suo comportamento è politicamente inaccettabile e irrispettoso”.

SANITA’. Padiglione Rossi Ulss 3, linee telefoniche isolate

Dal fine settimana scorso le linee telefoniche della sede distrettuale dell’Ulss 3 del Lido sono inutilizzabili: l’interruzione dei collegamenti è conseguenza di un guasto alle linee telefoniche causato in un cantiere esterno al Padiglione Rossi. Il gestore telefonico – rende noto l’azienda sanitaria –  ha comunicato che sta compiendo le complesse operazioni di ripristino. Fino alla risoluzione del problema, però, non è possibile contattare telefonicamente i vari servizi – dall’anagrafe sanitaria al poliambulatorio, dalla riabilitazione alla distribuzione presidi – che risultano isolati quanto alla comunicazione in voce; sono al momento funzionanti i collegamenti dati. La Direzione del Distretto sanitario sta monitorando l’evolvere della situazione nel cantiere esterno e sta sollecitando costantemente le operazioni di ripristino.


Condividi sui social