redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

TG Plus NEWS Venezia 10 settembre 2020, edizione della sera

1.31KViews
Condividi sui social

SANITA’. Coronavirus, 100 contagiati nel Veneto Orientale

I contagi da Covid 19 nel Veneto Orientale sono in crescita e in linea con il trend nazionale. Dal 20 agosto al 5 settembre sono infatti 100 i nuovi contagiati di cui, ad oggi, 10 negativizzati. Il quadro epidemiologico diffuso dal dipartimento di prevenzione dell’Ulss4 analizza la situazione nel periodo in cui il maggior numero dei contagi è riconducibile a due focolai, emersi a San Donà di Piave e a Fossalta di Piave.I dati forniti dal dipartimento di prevenzione dell’Ulss4 evidenziano inoltre che tra i 100 contagiati circa il 16% è costituito da persone di rientro dall’estero e dalla Sardegna, il 60% coinvolge persone che appartengono ai citati focolai e a micro focolai familiari, i restanti contagi emergono nell’ambito della sorveglianza attiva in
quanto contatti diretti di soggetti risultati positivi.L’età dei contagiati si è abbassata rispetto al periodo precedente e corrispondente al lockdown, la maggior parte sono persone colpite sono d’età compresa tra 50 e 60 anni e di età inferiore, tra cui 5 bambini sotto i 10 anni e 14 giovani in età compresa tra 11 e 20 anni. In generale la maggioranza è asintomatica anche se in qualche caso è stato necessario il ricovero ospedaliero per complicazioni respiratorie. Per ulteriori approfondimenti potete consultare il nostro portale di informazione notizieplus.it.

CRONACA. San Dona’ di Piave, 66enne denunciato per spaccio di stupefacenti e porto abusivo d’armi

I Carabinieri di San Dona’ di Piave, nel corso di un controllo, hanno notato un’autovettura con a bordo due uomini italiani, poi risultati padre e figlio, entrambi con precedenti, che i militari hanno deciso di controllare minuziosamente. Il padre, 66enne del luogo, ha tentato di celare sotto il sedile lato guida dove era seduto un involucro contenente 0,54 grammi di “cocaina” mentre nelle tasche dei pantaloni è stato rinvenuto sia un manoscritto con nomi e cifre, verosimilmente riferibili a cessioni di stupefacente sui quali verranno svolti gli opportuni approfondimenti, oltre ad un coltello a serramanico. La successiva perquisizione presso l’abitazione dell’uomo ha permesso di recuperare due bilancini elettronici di precisione e quasi 35 grammi di
bicarbonato di sodio che tra i vari utilizzi ha anche quello di essere impiegato come sostanza da taglio. È perciò scattata a suo carico la denuncia in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, seppur di modica quantità, e per porto abusivo d’armi. La droga verrà quindi analizzata in laboratorio ed il rimanente materiale, quale fonte di prova, depositato presso l’ufficio corpi di reato del Tribunale lagunare. Ulteriori dettagli nel nostro sito notizieplus.it.

CRONACA. Mestre, incendio al terzo piano di un condominio: salvata una bimba di dieci anni

Poco dopo le 14:30 di oggi, i vigili del fuoco sono intervenuti a Mestre per l’incendio appartamento al terzo piano di un condomino, portando in salvo una bambina di dieci anni, che si trovava in casa da sola e si era rifugiata in porta finestra verso l’esterno. I pompieri arrivati con due automezzi, hanno dovuto forzare la porta d’ingresso dell’appartamento chiusa a chiave e salvare e portare fuori la bambina. La piccola  è stata presa in cura dal personale del SUEM per essere portata in pronto soccorso per sospetta intossicazione da fumo. I vigili del fuoco hanno spento le fiamme, che hanno riguardato il locale cucina. Le cause delle fiamme probabilmente divampate dal piano cottura, sono al vaglio dei tecnici dei vigili del fuoco. Sul posto i carabinieri. Sono seguite le operazioni di aereazione e bonifica dell’appartamento.

CRONACA. Portogruaro, incendio di un’abitazione con tetto in legno

Dalle 15:15 circa, i vigili del fuoco sono stati in azione in via Nobili a Portogruaro per domare l’incendio di un’abitazione con tetto in legno: nessuna persona è rimasta ferita. Le squadre dei pompieri accorse dal locale distaccamento e da San Donà con due autopompe e un’autobotte, hanno subito spento le fiamme, evitando il coinvolgimento di tutta la struttura, che presenta diverso rivestimento in legno. Sono poi seguite  le operazioni di bonifica dell’abitazione. Le cause delle fiamme sono in corso di accertamento da parte delle squadre dei vigili del fuoco.


Condividi sui social