redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Guardia di Finanza, sequestrate centinaia di articoli contraffatti – TG Plus NEWS Venezia

846Views
Condividi sui social

CRONACA. Guardia di Finanza, sequestrate centinaia di articoli contraffatti

Il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Venezia ha sequestrato  – in alcuni negozi nelle province di Venezia, Bologna e Firenze – 1605 articoli di pelletteria contraffatti, già immessi nel circuito commerciale, e 90 metri di tessuto riportante falsamente un marchio di pregio nel settore della moda.
L’inchiesta è scaturita dalla denuncia presentata presso gli Uffici del Reparto dall’”IP Legal Specialist” di una azienda operante nel settore dei beni di lusso e rinomata per i suoi prodotti in pelle.
L’indagine ha quindi investito, in prima battuta, il negozio nel veneziano che si riforniva da quello bolognese, presso il quale è stato individuato l’ulteriore cliente di Firenze. In negozi, tutti di buon livello, vendevano i prodotti contraffatti spacciandoli per veri, all’insaputa dei clienti.
L’operazione in questione, contrastando il fenomeno della contraffazione, che danneggia il mercato sottraendo opportunità di lavoro alle aziende oneste, contribuisce a tutelare, oltre gli imprenditori che operano nella legalità, anche la buona fede dei consumatori che finiscono per acquistare prodotti dalle caratteristiche nettamente inferiori alle legittime aspettative.

CRONACA. Mestre, arrestata dai Carabinieri una spacciatrice di droga

I Carabinieri di Mestre hanno arrestato una donna di origini romene, classe 1997, per spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma erano sulle sue tracce già alla vigilia della scorsa estate; da allora, infatti, i Carabinieri stavano dietro ad una coppia di spacciatori dediti ad un’attività in larga scala, ma con micro-cessioni quotidiane proprio nella zona della Stazione Ferroviaria e via Piave. La coppia si mischiava ai turisti ed ai pendolari, così sperando di sfuggire al controllo delle forze di polizia, contattando i tossicodipendenti o altri piccoli spacciatori, cedendo con una notevole continuità vari quantitativi di sostanza, soprattutto cocaina. Dopo vari riscontri sul campo e decine di dichiarazioni testimoniali tutte concordanti, per i Carabinieri il quadro accusatorio è chiarissimo e non si è trattato altro che di tradurlo in una corposa informativa all’Autorità Giudiziaria che accusa chiaramente la donna, nei confronti della quale  è stata emessa un’Ordinanza di Applicazione della Misura di Custodia Cautelare eseguita oggi dai Carabinieri della Compagnia cittadina che la hanno portata in carcere alla Giudecca.

CRONACA. San Dona’ di Piave: vandalizzato “Domani”, il nuovo murales della scuola Ippolito Nievo

La scorsa notte sconosciuti vandali sono saliti sul tetto della scuola Ippolito Nievo di San Dona’ di Piave, facendo poi scendere dall’alto una colata di vernice bianca e viola che ha danneggiato l’opera “Domani”, il murales di LucaFont e Yama11, finendo poi per imbrattare il marciapiede e le panchine oggetto di recente ristrutturazione. La Polizia Locale è al lavoro per rintracciare il responsabile o i responsabili.“ Credo che la cosa davvero triste del gesto di ieri notte sia il fatto che rappresenta principalmente un’offesa per i bambini e ragazzi che frequentano la scuola, e di riflesso per tutta la Città”. Così il Sindaco Andrea Cereser nel commentare il deprecabile gesto compiuto ieri sera da uno o più anonimi. Si tratta inoltre di un gesto vile, perché espresso nell’anonimato. Il dissenso si può e si deve esprimere in tutti i modi legittimi, ma senza causare un danno che, in questo caso, va a pesare su tutta la collettività. Ho già ricevuto tanti messaggi dalle famiglie, perché i loro figli avevano in qualche modo già adottato il murale ed erano molto dispiaciuti di quanto e successo”. Per ulteriori dettagli sulla vicenda potete consultare il nostro portale di informazione notizieplus.it.

SPORT. Reyer, altri positivi al Covid in squadra. Rinviata la gara con Trieste

L’Umana Reyer comunica che i risultati degli ultimi test, arrivati in mattinata, hanno fatto emergere ulteriori nuove positività all’interno del gruppo squadra facendo salire a 11 i positivi al Covid-19. Le attività di squadra continuano ad essere sospese e i soggetti in isolamento fiduciario . a Seguito di ciò, il Presidente della LBA Umberto Gandini, in merito alla partita in programma in data 14-11-2020 tra Umana Reyer Venezia e Allianz Pallacanestro Trieste, valida per la 8a giornata della Serie A UnipolSai, in analogia coi precedenti provvedimenti assunti, vista  – si legge in un comunicato ufficiale della LegaBasket – la primaria necessità di preservare la salute dei tesserati di entrambe le squadre e di tutte le altre componenti coinvolte, ha disposto il rinvio della gara stessa.


Condividi sui social