redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Mestre, principio d’incendio al Liceo Morin – TG Plus NEWS Venezia

501Views
Condividi sui social

CRONACA. Mestre, principio d’incendio al Liceo Morin

Oggi verso le 13.40 si è sviluppato un principio d’incendio all’interno dell’aula magna del Liceo Morin di Mestre, originato da un corto circuito generato da un proiettore in quel momento non in uso. Evacuati i circa 700 studenti presenti a quell’ora nel plesso scolastico. Nessuno, compresi i docenti e personale scolastico, ha riscontrato problemi o conseguenze. Sul posto si sono recati immediatamente i Vigili del Fuoco e il personale della Città metropolitana. Il corto circuito ha provocato unicamente del fumo che ha invaso l’aula magna e parte del vano della scuola. L’aula magna è stata interdetta all’ingresso e all’utilizzo mentre il resto delle aule e della scuola risultano agibili e, quindi, domani, martedì 28 febbraio, le lezioni riprenderanno regolarmente.

POLITICA. Primarie PD, Martella: “Ora insieme per rafforzare unità e valorizzare il pluralismo”

“La prima donna alla guida del Partito Democratico. In più, malgrado il tempo inclemente, una grande partecipazione che ha dimostrato che siamo una comunità democratica viva e radicata, una risorsa fondamentale per la nostra democrazia”. Lo afferma il segretario regionale del Partito democratico del Veneto, Andrea Martella, il giorno dopo che oltre 62 mila elettori hanno partecipato alle primarie nei 390 seggi allestiti in tutta la regione. “Da oggi si apre un’altra sfida: quella di rilanciare il Partito Democratico, di rafforzarne l’unità e valorizzarne il pluralismo, rendendolo perno di una proposta alternativa a questa destra. Tanto a livello nazionale quanto in Veneto. Buon lavoro ad Elly Schlein e a tutti noi”, conclude Martella.

CRONACA. Sequestrate 26mila borse da donna irregolari

Controllando una motonave proveniente dalla Grecia la Guardia di Finanza di Venezia, unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno fermato un automezzo con a bordo prodotti tessili di origine cinese. Sono state trovate e sequestrate 26.000 borse da donna prive della richiesta etichettatura riportante la composizione e gli estremi dell’importatore. La merce potrà essere immessa in commercio, previo nulla osta da parte della competente Camera di Commercio di Venezia Rovigo, dopo regolarizzazione da parte dell’importatore, al quale è stata comminata una multa che può andare da 4.500 euro a 90.000 euro per aver tentato di immettere in commercio sul mercato italiano prodotti tessili non a norma e quindi potenzialmente pericolosi.

CRONACA. Jesolo, Via dei Mille apripista della “Zona 30”

Via Dei Mille avamposto della Jesolo di domani. L’amministrazione comunale ha illustrato questa mattina agli operatori economici e alla cittadinanza l’ipotesi progettuale per l’introduzione della “Zona 30” nel tratto della via principale compreso fra piazza Nember e via Navigatori. La “Zona 30” vuole rendere protagonisti pedoni e biciclette pur senza vietare il transito dei veicoli e prevede l’istituzione del senso unico lungo le laterali che collegano via dei Mille a via Gorizia e via Padova.  Lungo tutte le vie laterali, inoltre, saranno individuati dei percorsi pedonali di avvicinamento alla spiaggia. Saranno anche realizzate delle aiuole fuori terra, per rallentare il flusso veicolare  e verranno installate delle panchine. Sperimentazione al via la prossima estate. Ulteriori dettagli nel nostro sito notizieplus.it.

 


Condividi sui social