redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Stazione di Venezia Santa Lucia, 51enne arrestato – TG Plus NEWS Venezia

1.06KViews
Condividi sui social

CRONACA. Stazione di Venezia Santa Lucia, 51enne arrestato

2 arrestati, 12 indagati e 1.864 persone controllate; 194 le pattuglie impegnate in stazione, 11 i servizi antiborseggio in abiti civili,  7 i treni su cui sono stati svolti specifici servizi di vigilanza e 19 i servizi di pattuglia lungo le tratte ferroviarie di competenza: è questo il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Veneto, nella settimana appena trascorsa, in ambito regionale, in particolare nelle stazioni di Venezia S. Lucia e Padova. Nella stazione di Venezia S. Lucia un 51enne è stato arrestato perché destinatario di un provvedimento restrittivo, emesso dal Tribunale di Lanciano, dovendo espiare la pena di 1 anno, 10 mesi e 19 giorni per incendio, furto, ricettazione e attività di gestione di rifiuti non autorizzata.  L’uomo, che si aggirava per lo scalo, è stato fermato per un controllo da una pattuglia della Polizia Ferroviaria in servizio di vigilanza.

CRONACA. Il bilancio di “Stazioni Sicure”

Lo scorso 27 luglio si è svolta anche l’operazione “Stazioni Sicure”: una giornata di controlli straordinari, promossa su scala nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria, durante la quale i servizi sono stati potenziati per il contrasto delle attività illecite e per la prevenzione di possibili azioni improntate all’illegalità. 435 le persone controllate, 64 gli agenti Polfer impiegati e 13 gli scali ferroviari presenziati, dove le verifiche sono state estese anche su oltre una cinquantina  di  bagagli, sia  depositati che al seguito di viaggiatori. Nella stazione di Treviso e in quella di Venezia-Mestre 2 persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per inottemperanza al provvedimento di  divieto di ritorno nel Comune e rifiuto a declinare le generalità; 1 sanzione è stata elevata per il mancato rispetto del regolamento di Polizia Ferroviaria.

CRONACA. Sospesi i lavori sulla Sp 12 all’altezza del ponte Alto a Paluello

La Città metropolitana comunica che per una migliore programmazione dell’intervento e per evitare disagi dopo la riapertura delle attività lavorative e scolastiche è stato deciso di spostare a data da destinarsi la chiusura totale al traffico per intervenire all’altezza della Sp 12 all’altezza sul ponte “Alto” a Paluello tra il Comune di Stra e il Comune di Fiesso d’Artico. Entro il 13 agosto verrà, quindi, ripristinata la viabilità a doppio senso di marcia. Per concludere l’intervento la struttura dovrà restare chiusa totalmente al traffico. In accordo con i comuni interessati si è però deciso di rinviare la parte più importante dell’intervento in una data con minor concentrazione di traffico lungo la normale viabilità della Sp 12. Ulteriori dettagli nel nostro sito notizieplus.it.

CRONACA. Raffineria Eni di Porto Marghera: proseguono le attività di collaudo degli impianti

La raffineria Eni di Porto Marghera rende noto che le attività, tuttora in corso, di collaudo e successivo avviamento e messa a regime degli impianti si protrarranno fino alla prima decade di agosto 2021, non essendo terminate a fine luglio, come inizialmente previsto. “E’ in corso la messa a regime della unità di produzione vapore ed energia elettrica (caldaia 32B01 e turbina a gas)” si legge nella comunicazione. “Le attività potrebbero comportare l’attivazione del sistema di torcia senza che ciò sia ascrivibile a situazioni di criticità”.


Condividi sui social