redazione@tgplus.it
TG+ Cultura

The Children Act: Il Verdetto – Tg Plus Cultura

1.53KViews
Condividi sui social

ll verdetto – The Children Act è un film di genere drammatico del 2017, diretto dal veterano regista britannico sir Richard Eyre, e interpretato da due altri veterani della cinematografia internazionale come Emma Thompson e Stanley Tucci.

Protagonista di The Children Act è un giudice dell’alta corte britannica, Fiona Maye, specializzata in diritto di famiglia. Mentre il suo matrimonio col marito sta seriamente vacillando, Fiona in tribunale si trova a dover decidere del destino di Adam Henry, un diciassettenne testimone di Geova che rifiuta la trasfusione. Affetto da leucemia, Adam ha deciso in accordo con i genitori e la sua religione di osservare la volontà di Dio ma Fiona non ci sta. Il ragazzo infatti, per la prima volta nella sua vita si trova preda di forte indecisione, tra il rispetto delle sue convinzioni religiose e l’obbligo di accettare il trattamento medico che potrebbe salvargli la vita. Fiona, contravvenendo a quell’etica personale e professionale da cui si era sempre fatta guidare, sul lavoro come nella vita privata, decide così  di recarsi a trovare Adam in ospedale. Il loro incontro capovolgerà il corso delle cose e condurrà Fiona dove nemmeno lei si aspettava.

The Children Act è un film che parla della crisi di coscienza, come specchio umano dell’eterno conflitto tra legge e religione, tema di fortissima attualità nel nostro secolo. E’ anche un film che, a pochi giorni dal decennale della morte di Paul Newman, rievoca l’omonima pellicola che lo vide protagonista nel 1982, quando Newman interpretava un avvocato di Boston in cerca di redenzione, schiacciato dall’alcool e dal peso della vita, ed il caso di una donna finita in coma dopo un’anestesia sbagliata lo scuoteva dal suo torpore.

Emma Thompson non sfigura affatto al confronto col bellissimo e bravissimo caratterista del XX secolo, anche se forse la pellicola, nel dedicarsi alla quotidianità dei personaggi, perde un po’ di vista il grande filo conduttore del romanzo a cui si ispira, “La Ballata di Adam Henry” di Ian McEwan. E cioè il testo legislativo di quel Children Act, che recita “Quando una corte di giustizia delibera in merito all’educazione di un bambino, il benessere del bambino stesso deve essere considerato come prevalente e prioritario”.


Condividi sui social