redazione@tgplus.it
TG+TG+ Treviso

Trentottenne muore insieme al bimbo che ha in grembo – TG Plus NEWS Treviso

710Views
Condividi sui social

CRONACA. Donna di 38 anni incinta deceduta

Poco dopo le 17.00 di ieri è giunta al Suem 118 una richiesta di intervento. L’ambulanza è intervenuta a Treviso per il malore che aveva colpito una donna di 38 anni, giunta alla 37ma settimana di gravidanza. La donna, residente in un Comune dell’hinterland trevigiano, si era sentita male improvvisamente mentre partecipava a un corso preparto in una struttura territoriale. Sul posto sono iniziate immediatamente le prima manovre rianimatorie, proseguite anche in ambulanza e al Pronto Soccorso. Al Ca’ Foncello vista la gravita delle condizioni della donna si è proceduto, con la speranza di salvare almeno il bimbo, a un taglio cesareo in emergenza, effettuato direttamente in Pronto Soccorso: il neonato, purtroppo, era privo di attività vitale e inutilmente i sanitari hanno tentato, anche con lui, le manovre rianimatorie. Poco dopo le 18.00 i medici non hanno potuto che constatare il decesso, sia della giovane donna che del bimbo.  L’ipotesi più probabile è che a causare il decesso sia stata un’emorragia interna dovuta alla rottura di un aneurisma addominale. La risposta definitiva sulle cause della morte arriverà dal riscontro diagnostico.  

SANITA’. Italia zona rossa fino al 6 gennaio

Italia zona rossa a Natale e fino al 6 gennaio. All’incontro governo Regioni, il governatore del Veneto, Luca Zaia, a quanto si apprende, avrebbe proposto “misure restrittive da zona rossa fino all’epifania” chiedendo una stretta rispetto a quanto previsto dal decreto Natale e dal dpcm varato all’inizio del mese. Diverse le regioni che si sarebbero dette favorevoli.

CRONACA. Giunta riunita sul Bosco Verticale

Si comunica che, a seguito della riunione tenutasi questa mattina a Ca’ Sugana fra il vicesindaco Andrea De Checchi, l’assessore all’Urbanistica Linda Tassinari, l’Avvocatura civica e gli Uffici e all’esito di un’attenta analisi delle sentenze del Tribunale Amministrativo denominate “Bosco Verticale” ed “ex Edison”, il Comune di Treviso sta attentamente valutando la possibilità di ricorrere in Consiglio di Stato per la riforma delle suddette sentenze. Durante l’incontro si è ampiamente discusso degli elementi interpretativi riferiti all’oggetto delle stesse. Pertanto, considerata la complessità degli aspetti applicativi delle normative urbanistiche in questione, può risultare opportuno un secondo grado di giudizio.  

SPORT. Sospeso Sarto

L’ala del Benetton Rugby, Leonardo Sarto, è stata sospesa per una settimana a seguito di un’udienza disciplinare tenutasi oggi a seguito del cartellino rosso ricevuto in occasione del primo round di Challenge Cup disputato contro lo Stade Francais Paris allo Stade Jean Bouin. L’arbitro Ben Blain (Scozia), al 44’ della partita, aveva espulso Sarto per aver colpito il flanker dello Stade Francais Paris, Charlie Rorke (n. 6), nella zona del collo e della testa violando la legge 9.12 . Legge 9.12 Pugno o colpo In base alle sanzioni di World Rugby per gioco scorretto, la legge 9.12 relativa ai pugni o ai colpi con la mano o il braccio, prevede i seguenti punti di ingresso delle sanzioni: fascia bassa: 2 settimane; Fascia media: 6 settimane; Fine massima: da 10 a 52 settimane.

 


Condividi sui social