redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Un arresto e due denunciati – TG Plus NEWS

984Views
Condividi sui social

Tg Plus NEWS Venezia – pomeriggio 18 maggio

Cronaca. Molto lavoro per i Carabinieri: un arresto e due denunciati

Ancora un arresto per il contrasto alla violenza “passionale”: i Carabinieri della Tenenza di Mira hanno arrestato in flagranza di reato – esattamente per Violenza Minaccia e Resistenza a Pubblico Ufficiale, Violenza privata e minaccia nei confronti di due donne e porto abusivo di armi – un uomo residente a Marghera classe 1987, resosi responsabile di una domenica sera “spericolata”, condita da alcol ed un coltello a serramanico. A Briana di Noale i Carabinieri intervengono invece per una violenta lite famigliare, tra le mura di casa di un uomo classe 1991 che, dopo aver litigato con padre e sorella, si barrica in camera e cosparge tutto di ammoniaca. I militari sono costretti a sfondare la porta per raggiungere l’esagitato, bloccarlo dopo che a sua volta aveva tentato di aggredire i Carabinieri invece di giungere a più miti consigli, e denunciarlo in stato di libertà per la sfilza dei reati contro i Pubblici Ufficiali, ai quali si aggiunge la segnalazione per il consumo di stupefacente poiché nella stanza venivano rinvenuti due grammi di Marijuana. Altro intervento a Carpenedo dove i Carabinieri giungono sempre in una abitazione dove un 32enne del posto, già colpito dalla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa famigliare proprio per la sua condotta di maltrattamenti nei confronti dei famigliari, si è ripresentato e con una scusa si è fatto aprire la porta di casa dalla madre. L’uomo subito dopo ha perpetrato però le condotte moleste che lo avevano fatto allontanare con il provvedimento del Giudice, suscitando l’intervento dei Carabinieri che lo hanno denunciato per la specifica ipotesi penale della violazione del suddetto divieto.

Attualità. Di nuovo attivi i traghetti “da parada” di Santa Sofia e San Tomà

Sono di nuovo attivi da oggi i traghetti “da parada” di Santa Sofia e San Tomà. Gli operai della ditta incaricata dal Comune di Venezia per la manutenzione dei pontili hanno proceduto al posizionamento della segnaletica per il distanziamento con i materiali messi a disposizione da Avm/Vela. In particolare, oltre alle indicazioni con gli orari dei traghetti e a quelle sui dispositivi necessari per poter salire sulla gondola, cioè guanti e mascherine, sono stati posizionati a terra, a un metro di distanza l’uno dall’altro, sei bolloni adesivi di colore verde per segnalare la distanza minima necessaria tra un passeggero e l’altro durante l’attesa. Alla sanificazione dell’area hanno provveduto gli operai di Veritas. Il servizio di traghetto sarà garantito tutti i giorni, a Santa Sofia dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle 13.30 (San Tomà dalle 8 alle 13), domenica e festivi dalle 9 alle 12 in entrambi i traghetti. Ogni gondola potrà trasportare massimo sei passeggeri alla volta.

Attualità. Proroga utilizzo strisce blu gratis

Il Comune di Venezia ha prorogato sino al 2 giugno la sospensione del pagamento delle tariffe di sosta per gli stalli con strisce blu. La tariffazione resta invariata a Piazzale Roma, per consentire la mobilità d’urgenza da e per Venezia. Stop anche all’attività di controllo da parte degli ausiliari alla sosta.

Sport. Venezia sotto esame

Prove di normalizzazione anche nel mondo del calcio cadetto. La serie B è in attesa di capire come si muoverà prima di tutto la serie A, per capire cosa si deve fare per poter far ripartire anche il campionato a cui appartiene anche il Venezia. A proposito di club arancioneroverde, capitan Modolo e compagni oggi si sottopongono ad alcuni esami per capire se c’è qualcuno che è positivo al covid-19. Ricordiamo che nella società di Viale Ancona ci sono stati due casi: quello del centrocampista Vacca e del direttore generale Dante Scibilia. In caso non ci fossero problemi, il Venezia dovrebbe dare il via agli allenamenti individuali. Da parte della Lega B sembra esserci comunque la volontà di tornare a giocare nella seconda parte di giugno.

Condividi sui social