redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

“Venezia come Boston”, progetto Comune-IUAV per raddoppiare gli studenti – TG Plus NEWS Venezia

663Views
Condividi sui social

CRONACA. “Venezia come Boston”, progetto Comune-IUAV per raddoppiare gli studenti

È stato presentato a Ca’ Farsetti il progetto “Venezia come Boston”, una iniziativa portata avanti dall’università Iuav, con il sostegno del Comune di Venezia, che ha tra i suoi obiettivi quello di aumentare fino a raddoppiare la popolazione studentesca e, contestualmente, ridisegnare gli aspetti urbani e di gestione del territorio.  Secondo le stime di Iuav, per raggiungere le medie italiane ed europee occorrerebbe aggiungere 60.000 studenti in Veneto. Venezia è il luogo dove è possibile immaginare l’incremento più significativo, con 30.000 studenti in più. Una condizione che porterà a ridisegnare non solo l’offerta accademica, ma anche e soprattutto le dinamiche urbane conseguenti. Iuav ha infatti realizzato un prospetto che configura una nuova viabilità in grado di mettere in comunicazione i vari poli e punti d’interesse, con l’obiettivo di avere un Campus tra terraferma e centro storico che si sviluppa lungo una direttrice di 20 km, come accade a Boston.

CRONACA. Bilancio, via libera al “Bosco dello Sport” e rinviato il contributo di accesso

Con 22 voti a favore e 12 contrari, il Consiglio comunale approva la variazione al Bilancio di previsione 2022 – 2024.  Nella programmazione delle opere pubbliche, inoltre, viene inserita la realizzazione del complesso degli interventi relativi al “Bosco dello Sport”, per un importo di 283 milioni, finanziati per un terzo con contributi statali e per due terzi con fondi a carico dell’amministrazione. La delibera, inoltre, alla luce della necessità di modificare il contributo di accesso in conseguenza delle variazioni normative intervenute, rinvia al 16 gennaio 2023 l’entrata in vigore del contributo di accesso.   Considerata, infine, l’emergenza in corso per il conflitto in Ucraina, con questa variazione viene prevista una specifica esenzione dall’imposta di soggiorno per le strutture ricettive che daranno ospitalità a profughi e rifugiati.

CRONACA. Il 15 maggio si apre la stagione balneare. L’assessore regionale all’ambiente: “Acque in ottima salute”

“Domenica 15 maggio si apre la stagione balneare 2022 in Veneto e non poteva andare meglio visto che le previsioni metereologiche prevedono temperature estive per questo fine settimana che, certamente, invoglieranno giovani, adulti e anziani, a fare il primo bagno in spiaggia. Dai primi controlli effettuati da ARPAV, inoltre, è evidente che le nostre acque godono di una ottima salute. Per chi volesse, inoltre, avere informazioni in tempo reale sullo stato di salute della spiaggia in cui desidererà recarsi, è possibile visionare le mappe corredate da ARPAV stessa al link: https://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/acqua/datiacqua/balneazione.php ”. Così l’Assessore all’Ambiente della Regione del Veneto annuncia  l’inizio della nuova stagione balneare, definendone il periodo che sarà in Veneto compreso tra il 15 maggio e il 15 settembre.

CRONACA. COVID, 605 nuovi casi nel veneziano

Emergenza COVID-19. Il bollettino di Azienda Zero di oggi, venerdì 13  maggio, dato riferito alle ore 8, registra rispetto alle ore 8 di ieri, 3.614 nuovi casi di positività nella Regione Veneto, di cui 605 in provincia di Venezia. In Regione il numero degli attualmente positivi è a quota 52.268, dei quali 7.353 nel veneziano. Complessivamente, dall’inizio della pandemia sono stati registrati 1.719.946 contagi nel territorio regionale, 285.594 nella provincia veneziana. Situazione ricoveri: sono attualmente 467 i pazienti positivi al COVID in cura negli ospedali veneti, nelle aree non critiche, 26 nelle terapie intensive.

 

 


Condividi sui social