redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Aggressione al Parco Hayez, arrestati i presunti autori – TG Plus NEWS Venezia

254Views
Condividi sui social

CRONACA. Aggressione al Parco Hayez, arrestati i presunti autori

La Squadra Mobile di Venezia ha ricostruito la dinamica dell’accoltellamento avvenuto presso il “Parco Hayez” di Mestre giovedì scorso, ricostruendo il possibile movente ed individuando i presunti autori. E’ stato verificato che il gruppo di ragazzi si era recato presso il parco verosimilmente per incontrare i tre soggetti al fine di cedere un etto circa di hashish; infatti, all’interno dell’autovettura di uno dei presunti aggressori, è stato trovato  e sequestrato un “panetto” di sostanza stupefacente. Nel momento dello scambio, tuttavia, la situazione sarebbe degenerata. Gli agenti hanno così  eseguito il fermo di persona indiziata di delitto per tentato omicidio in concorso aggravato e rapina in concorso aggravata a carico di due persone. Nella giornata di venerdì il G.I.P., all’esito dell’udienza di convalida, ha disposto la custodia cautelare in carcere per i due fermati. Per il terzo soggetto identificato, invece, è scattata la misura dell’obbligo di dimora con divieto di uscire di casa dalle ore 22.00 alle ore 07.00.

CRONACA. Rubavano gasolio, due arresti

Il 3 marzo i Carabinieri della Compagnia di Chioggia hanno arrestato due uomini colti nella flagranza del reato di furto aggravato di gasolio. I militari, effettivi alla Stazione di Vigonovo, durante un servizio perlustrativo, hanno sorpreso i due soggetti mentre stavano sottraendo gasolio dagli autobus di linea ACTV – parcheggiati presso la zona industriale di Fossò – mediante l’utilizzo di un sistema di aspirazione che permetteva di travasare il carburante dal serbatoio del mezzo ad una cisterna (capienza di 1.000 litri) riposta nel vano del furgone in uso ai presunti autori del reato. I soggetti, residenti nel padovano, sono stati arrestati e, a seguito dell’udienza di convalida tenutasi il 4 marzo, sottoposti uno alla misura cautelare degli arresti domiciliari e l’altro all’ obbligo di firma presso la Polizia Giudiziaria.

CRONACA. Mira, spaccate nei negozi: denunciato un uomo

I Carabinieri della Tenenza di Mira hanno denunciato in stato di libertà un 31enne originario del Brasile per furto aggravato di apparecchiature elettroniche e denaro. Le indagini condotte dai Carabinieri della Tenenza a seguito di numerose spaccate commesse in alcuni negozi di un noto centro commerciale della zona, tra dicembre 2023 e gennaio 2024, hanno permesso di risalire all’identità del soggetto italo-brasiliano
presunto responsabile delle azioni criminose. Determinanti, ai fini dell’individuazione del reo, sono stati i sopralluoghi effettuati presso i vari negozi dove lo stesso aveva lasciato tracce del suo passaggio, che hanno contribuito ad indirizzare i sospetti sull’uomo.

SANITA’. Chiude il Covid Point di San Donà

Il giorno 10 marzo chiuderà il Covid Point di via Svezia a San Donà di Piave. Dal 11 marzo l’utenza che vorrà effettuare il tampone per accertare il contagio da Covid 19 potrà rivolgersi all’ambulatorio numero 4 al centro prelievi dell’ospedale cittadino, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 11.30 alle ore 12.30. Come allo stato attuale, l’accesso all’ambulatorio dovrà essere prenotato tramite il sito internet www.aulss4.veneto.it cliccando poi la sezione dedicata “My Prenota”; l’utente che deve effettuare il tampone dovrà inoltre essere in possesso dell’impegnativa o di mail di invito a sottoporsi al test. La decisione di chiudere nasce dall’ormai esiguo numero di tamponi effettuati quotidianamente. Il Covid Point di San Donà era l’ultimo ad essere rimasto aperto dopo la pandemia, durante la quale il personale dell’Azienda sanitaria ha effettuato 464.383 tamponi e di questi 267.247 nel centro tamponi di San Donà.


Condividi sui social