redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Aumenta la bolletta della luce, batosta da 180 euro per 165mila utenti veneziani – TG Plus NEWS Venezia

405Views
Condividi sui social

CRONACA. Aumenta la bolletta della luce, batosta da 180 euro per 165mila utenti veneziani

Temuti e annunciati, ecco che si materializzano a partire da ottobre gli aumenti per le bollette della luce, come comunicato in questi giorni dalla stessa Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambienti. Il rincaro – che riguarda il mercato di maggior tutela – sarà del 18,6% e si tradurrà per i circa 165 mila utenti veneziani che si trovano nel tutelato, in un esborso di 45 euro in più nel prossimo trimestre e di 180 euro nell’arco dell’anno. Un aumento che mantiene le tariffe ancora lontanissime dal quelle folli e ingestibili del 2022 ma che si aggiunge a un contesto economico drammatico.  “Gli aumenti previsti nel mercato tutelato a partire da ottobre ci sembrano figli delle solite speculazioni” attacca Carlo Garofolini, presidente dell’Adico.

CRONACA. Verso il mercato libero, i consigli di Adiconsum

“La differenza tra mercato libero e tutelato – spiega la presidente di Adiconsum Venezia, Jacqueline Temporin – è soprattutto una: i prezzi sono stabiliti totalmente dall’autorità, mentre per il mercato libero, le compagnie possono permettersi di proporre servizi a clienti che potranno scegliere offerte e tariffe su misura a seconda delle esigenze. Il mercato tutelato prevede delle cifre fisse e stabilite dall’Autorità di regolazione per energia Reti e Ambiente e il prezzo finale è deciso ogni tre mesi, in base all’andamento dei prezzi della materia prima o, principalmente, dell’energia. Invece, il mercato libero può proporre delle offerte bloccando la somma per un determinato periodo di tempo”. E sabato 7 ottobre, alle 16 al Centro Culturale De Andrè di Marcon, si terrà un’assemblea informativa organizzata dalla stessa Adiconsum Venezia e da Fnp Cisl Venezia per capire cosa accadrà nel passaggio dal mercato tutelato a quello libero.

CRONACA. 29 settembre, la Polizia di Stato festeggia il suo Santo Patrono San Michele

Come ogni anno il 29 settembre la Polizia di Stato festeggia in tutto il Paese il suo Santo Patrono San Michele Arcangelo mediante manifestazioni civili e religiose. La celebrazione di San Michele Arcangelo acquista ancor più rilevanza per i poliziotti della Questura di Venezia in quanto il suo Santo Patrono è il medesimo che viene celebrato e festeggiato nella città di Mestre E quest’anno la Questura di Venezia ha scelto di celebrare la ricorrenza nella Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Immacolata di Lourdes, al centro del quartiere Piave di Mestre il quale, in particolar negli ultimi mesi, è balzato agli onori della cronaca per l’incessante impegno intrapreso dalle Forze dell’Ordine nell’attività di contrasto al degrado urbano ed alla criminalità diffusa, grazie ai costanti servizi ad Alto Impatto che negli ultimi mesi hanno coinvolto le suddette zone con il contributo di tutte le Forze di Polizia della Provincia.

CRONACA. Caorle, domani la Festa delle Associazioni

L’Amministrazione comunale di Caorle organizza per domani, sabato 30 settembre, la nona edizione della Festa delle Associazioni. Solitamente denominata Festa dello Sport, quest’anno si è deciso di rinominarla in Festa delle Associazioni avendo allargato l’evento ad enti del terzo settore che si occupano anche di volontariato e di altre lodevoli iniziative. A partire dalle ore 14.30, nel Parco del Pescatore oltre una ventina di associazioni operanti sul territorio comunale daranno vita a dimostrazioni e giochi ai quali soprattutto i più giovani sono invitati a partecipare. Nelle diverse aree del Parco del Pescatore ove saranno posizionati gli stand delle associazioni saranno allestiti dei gazebi dove sarà possibile ricevere un “timbro”: chi completerà i sei timbri riceverà un gadget a ricordo di questa edizione.


Condividi sui social