TG+TG+ Venezia

Coronavirus, 70 nuovi positivi nel veneziano – TG Plus NEWS Venezia

563Views
Condividi sui social

SANITA’. Coronavirus, 70 nuovi positivi nel veneziano

Emergenza Coronavirus. Il bollettino di Azienda Zero di oggi, lunedì 5 ottobre 2020, in riferimento alle 8 del mattino, evidenzia  153 nuovi casi di contagio in Veneto, 70 in provincia di Venezia. Nel  territorio del veneziano  il numero degli attualmente positivi sale quindi a 813 (la maggior parte dei quali asintomatici), mentre in regione il numero ha toccato quota 4401. Per quanto riguarda i ricoveri, sono attualmente 284 i pazienti in cura negli ospedali veneti, dei quali 202 positivi (20 gravi) e 82 negativizzati (9 in terapia intensiva). In provincia ci sono 23 persone ricoverate a Dolo (2 gravi), 13 al SS. Giovanni e Paolo di Venezia (1 in terapia intensiva), 17 all’Angelo di Mestre (3).

CRONACA. Mestre,  controlli dei Carabinieri: sei denunce per vari reati

Nel week end fitta rete di controlli  della Compagnia Carabinieri di Mestre, principalmente nell’area urbana di Mestre, nella zona del quartiere “Piave” – via Cappuccina – via Monte San Michele – Stazione ferroviaria. Un giovane di origini siciliane  (classe 1991) figlio di un immigrato nord-africano residente nel trevigiano, veniva sorpreso in Marghera via Fratelli Bandiera, durante un normale controllo alla circolazione stradale, con una piccola partita di Cocaina in auto. Il giovane sorpreso dall’”ALT!” dei Carabinieri che rinvenivano nell’abitacolo l’involucro sospetto, non ha potuto fare altro che ammettere le proprie colpe. In considerazione delle modalità e tempistica di rinvenimento, la zona è infatti notoriamente frequentata segnatamente in orario serale/notturno da spacciatori, per il giovane scattava la denuncia in stato di libertà per spaccio di sostanze stupefacenti. Ulteriori persone sono state identificate e denunciate per vari reati, per saperne di più potete consultare il nostro portale di informazione notizieplus.it.

CRONACA. 7 ottobre sciopero a Venezia e Chioggia dei lavoratori dei porti

Mercoledì 7 ottobre è previsto uno sciopero dei lavoratori dei porti di Venezia e Chioggia, con 
presidio davanti alla stazione FS di Venezia S. Lucia a partire dalle ore 9,00 . I partecipanti confluiranno a S. Lucia da Marghera con appositi mezzi predisposti attraverso la stazione marittima al Tronchetto e da Piazzale Roma. E’ prevista la partecipazione dell’indotto del porto e delle attività che lavorano a Venezia.”Da molto tempo come rappresentanti dei lavoratori della portualità veneziana – si legge in un Comunicato deli Sindacati CGIl CISL e UIL –  che è senza dubbio l’attività economica più importante della provincia, denunciamo il mancato intervento risolutivo degli Enti preposti, delle Istituzioni e del Governo per la soluzione concreta di alcune problematiche che mettono a rischio le attività lavorative e di conseguenza i posti di lavoro e per questo abbiamo più volte manifestato. Ci riferiamo alla mancata manutenzione strutturale dei canali di accesso alle banchine Portuali e alla mancata soluzione del problema Grandi Navi passeggeri a distanza di ben 7 anni dal decreto Clini-Passera. Dunque navi di un certo pescaggio che non possono più accedere al porto e crocieristica che sceglie altri approdi, con migliaia di posti di lavoro a rischio.  Ma come se non bastasse altre tegole sono cadute in questi mesi sulla testa dei lavoratori dei porti e delle imprese di Venezia e Chioggia: La crisi economica causa Covid-19;  la messa in funzione del sistema Mo.Se., iI commissariamento dell’Autorità Portuale. L’imminente scadenza delle concessioni”. Per ulteriori approfondimenti potete consultare il nostro sito notizieplus.it.

CULTURA. Da giovedì 8 ottobre a Forte Marghera “Mestre e la Seconda guerra mondiale”

Un ciclo di quattro incontri-conferenze e una mostra fotografica: dall’8 ottobre, a Forte Marghera, sarà raccontata attraverso le parole, i ricordi e le immagini una parte importante della città, grazie all’iniziativa dal titolo “Mestre e la Seconda guerra mondiale – Ricerche, ricordi e racconti sull’ultimo conflitto”, promossa dal Comune di Venezia, Direzione Progetti strategici, in collaborazione con la Fondazione Forte Marghera.    In primo piano gli anni dal 1940 al 1945, che saranno rivisitati, spiegati, analizzati, grazie a studiosi e giornalisti che se ne sono occupati, ma anche attraverso racconti, ricordi dei testimoni diretti, nonché immagini in gran parte inedite. Il ciclo di incontri-conferenze, dal titolo “Mestre e la Seconda guerra mondiale”, si terrà nel bellissimo Centro Studi di Forte Marghera, ogni giovedì, alle ore 21.15

 


Condividi sui social