redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

COVID, 200 nuovi casi nel veneziano – TG Plus NEWS Venezia

889Views
Condividi sui social

CRONACA. COVID, 200 nuovi casi nel veneziano

Emergenza Coronavirus. Il bollettino di Azienda Zero di oggi, lunedì 22 novembre, dato riferito alle 8, registra rispetto alle 8 di ieri, 870 nuovi casi di contagio in Veneto, dei quali 200 in provincia di Venezia. In Regione il numero degli attualmente positivi è a quota 21.874, dei quali 3.736 nel veneziano. Complessivamente, dall’inizio della pandemia sono stati registrati 501.671 contagi nel territorio regionale, 82.544 nella provincia veneziana. Situazione ricoveri: sono attualmente 341 i pazienti positivi al COVID in cura negli ospedali veneti, nelle aree non critiche, 63 nelle terapie intensive.

CRONACA. Profilassi anti-COVID, 1.342.682 dosi nel veneziano

Stando agli ultimi dati, relativi alla 23.59 del 21 novembre, in Veneto sono state somministrate un totale di 7.538.608 dosi di vaccino. Nella giornata di ieri sono state vaccinate 7.815 persone. Ad oggi, sono 3.727.564  le persone che in Veneto hanno completato il ciclo di vaccinazione. Inoltre, 279.268 hanno ricevuto finora la dose addizionale. Guardando alle singole aziende sanitarie del territorio veneziano, nell’Ulss 3 Serenissima sono state finora somministrate 986.064 dosi, nell’Ulss 4 Veneto Orientale le dosi sono 356.618.

CRONACA. Festa della Madonna della Salute, l’omelia del Patriarca Moraglia

Venezia ha rinnovato il voto per la fine della peste del 1630. Ieri mattina la solenne Messa celebrata dal Patriarca Francesco Moraglia ha suggellato la secolare devozione della Città alla Madonna in segno di ringraziamento per la conclusione della pestilenza che circa quattrocento anni fa provocò decine di migliaia di morti. Il significato religioso della Festa della Salute è rimasto intatto nel tempo, le difficoltà provocate dalla pandemia negli ultimi due anni hanno caricato di ulteriori significati la ricorrenza, una delle più sentite dai veneziani. “I mesi di pandemia, e non meno gli ultimi giorni, ci hanno fatto toccare con mano la nostra fragilità insegnandoci che non bisogna dare nulla per scontato e che ognuno di noi è tenuto a prudenti e solidali comportamenti, consoni al difficile momento che viviamo – ha detto il Patriarca – Così, con senso di responsabilità, verso di sé e gli altri – ha aggiunto il Patriarca – perseguiamo il contenimento del contagio guardando sia al bene personale sia a quello comune, alla salute ‘integrale’ dell’uomo che è insieme fisica, psichica, spirituale. Nemmeno l’auspicata ‘ripresa’, in cui tutti confidiamo e, in particolare, le famiglie e le imprese più provate, può essere data per scontata se ognuno di noi, ad iniziare da chi ha maggiori possibilità d’intervento, non farà quanto gli è chiesto per il bene presente e futuro della comunità a cui appartiene”.

SPETTACOLI. Sabato 27 novembre Ambra Angiolini e Arianna Scommegna incontrano il pubblico

Sabato 27 novembre alle ore 17.00 le attrici Ambra Angiolini e Arianna Scommegna, protagoniste dello spettacolo “Il nodo” in scena al Teatro Toniolo fino a domenica 28 novembre per la stagione di Prosa, incontreranno il pubblico in teatro per riflettere sul disagio giovanile. In particolare si affronterà il tema del bullismo, del cyberbullismo e delle loro implicazioni nelle vite dei nostri adolescenti. L’ingresso è libero su prenotazione obbligatoria a partire da oggi su www.culturavenezia.it L’accesso agli spazi avverrà secondo protocollo anti-contagio COVID 19 con obbligo di possesso di CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19 (GREEN PASS). Sono esonerati dall’obbligo i bambini sotto i 12 anni.


Condividi sui social