redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Jesolo, PalaInvent ai medici di base per i tamponi drive-through – TG Plus NEWS Venezia

1.08KViews
Condividi sui social

ATTUALITA’. Jesolo, PalaInvent ai medici di base per i tamponi drive-through

Anche Jesolo attiva il servizio di tamponi drive-through già sperimentato in altre città del Veneto e d’Italia che consente ai cittadini di effettuare il test per la COVID-19 senza dover scendere dall’auto. L’amministrazione comunale, tramite la società Jesolo Turismo Spa ha concesso gratuitamente ad un gruppo di 13 medici di base che operano tra centro storico e Lido di Jesolo gli spazi esterni del PalaInvent e migliorare il sistema di contenimento dell’epidemia. Il servizio sarà operativo da martedì 24 novembretre giorni la settimanadalle 17.00 alle 18.30 fino all’esaurimento dei kit forniti dalla Regione Veneto ai medici. I test potranno essere effettuati previa valutazione da parte del medici di base di riferimento dell’assistito con relativo appuntamento. All’esame potranno essere sottoposti solo i soggetti asintomatici che hanno avuto contatti stretti con un positivo, chi ha sviluppato dei sintomi valutati dal professionista come sospetta COVID-19 o chi pur essendo risultato negativo ma a contatto con un positivo deve sottoporsi al secondo tampone di conferma.

ATTUALITA’. Venezia: “I covid-hotel non dovranno pagare l’imposta di soggiorno”

La Giunta comunale, riunitasi ieri in web conference, ha licenziato, su proposta dell’assessore al Bilancio e ai Tributi Michele Zuin, per la successiva discussione e votazione in Consiglio comunale, due provvedimenti in materia di turismo. In particolare, all’interno della più ampia deliberazione di approvazione del bilancio di previsione è stato inserito un passaggio che consentirà di rideterminare al 1° gennaio 2022 l’avvio del contributo di accesso. “Alla luce dell’attuale situazione conseguente alla pandemia Covid-19  – commenta l’assessore Zuin – abbiamo ritenuto, con il sindaco e l’assessore al Turismo Simone Venturini, di dare un ulteriore importante gesto di attenzione nell’ottica di favorire il ritorno dei flussi turistici. Un provvedimento doveroso che rientra pienamente in quel piano strategico dell’Amministrazione finalizzato al rilancio dell’economia cittadina”. Non solo. In  materia di imposta di soggiorno, con riferimento alle notizie di stampa apparse in data odierna, l’assessore Zuin precisa che “gli uffici competenti hanno predisposto un’ interpretazione autentica delle norme regolamentari per confermare l’esenzione dall’imposta di soggiorno in caso di pernottamenti nelle strutture individuate come covid-hotel”.

ATTUALITA’. Otto artigiani veneziani insegnano il mestiere a venticinque disabili

Otto maestri d’arte veneziani insegnano il mestiere a venticinque ragazzi disabili. Strumenti e forza lavoro sono di Aeres Venezia. Idea e risorse sono dell’Ulss 3 Serenissima. A ogni ragazzo è stato assegnato un maestro dell’artigianato storico locale, in base a esigenze, condizioni psicofisiche e abilità residue. E ora i ragazzi stanno facendo scuola di mestieri nelle botteghe di quartiere e nei mercati rionali di Mestre e Venezia: maschere di carnevale, piccola sartoria, riparazioni, tecniche di pelletteria, ceramica, arte del giardinaggio e anche la vendita diretta di alcuni dei loro prodotti. I venticinque ragazzi in questo momento sono occupati al mercato biologico equo e solidale di Rio Terà dei Pensieri a Venezia, al laboratorio dell’associazione in viale S.Marco a Mestre, alla bottega della solidarietà di campo del Ghetto vecchio, alla Bottega della Solidarietà in Santa Croce e alla Bottega della Solidarietà a San Marco.

ATTUALITA’. Un ‘Natale Digitale’ illumina d’arte Piazza San Marco

È un omaggio alla luce e un messaggio di rinascita l’intervento creativo che Fabrizio Plessi, artista di fama internazionale, ha voluto dedicare a Venezia per il Natale 2020 in Piazza San Marco. L’installazione, promossa dal Comune di Venezia e Vela Spa con la partnership di Assicurazioni Generali nell’ambito della rassegna “Le Città in Festa – Natale 2020”, troverà posto tra le due colonne della Piazzetta a partire dal prossimo 4 dicembre sino al 6 gennaio 2021, per lanciare da Venezia, città da sempre fonte di energia creativa e di ispirazione, un messaggio di speranza capace di rinnovarsi avvalendosi di un linguaggio contemporaneo: il digitale. Un ‘faro’ luminoso, composto da oltre 80 moduli di 1m per 50cm, che, prendendo la forma di un albero della vita che unisce simbolicamente terra, acqua e cielo, interpreta il senso più profondo del Natale.

 


Condividi sui social