redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Jesolo, torri mai costruite: sequestri per 730mila euro – TG Plus NEWS Venezia

1.43KViews
Condividi sui social

CRONACA. Jesolo, torri mai costruite: sequestri per 730mila euro

Scoperta una truffa immobiliare relativa alla realizzazione di 2 torri a Jesolo (denominate “Greenery Residence” e “Cross Lam Tower”), con riferimento alle quali non sono mai iniziati i lavori di costruzione,
nonostante l’ampia pubblicizzazione e promozione dell’opportunità di investimento a partire
dal 2017. Nei due progetti immobiliari sono state truffate complessivamente 15 persone (solo alcune
delle quali inizialmente avevano inteso presentare querela all’Autorità Giudiziaria), con somme già versate a titolo di caparra o acconto pari a circa 1,5 milioni di euro, a fronte di un valore di realizzo presunto superiore a € 3 milioni di euro. Nei giorni scorsi  la Guardia di Finanza ha sequestrato beni fino al valore di 730.000 euro
nei confronti di due società operanti nel settore immobiliare con sede in provincia di Treviso e Padova e dei rispettivi amministratori, denunciati a titolo di concorso per i reati di truffa e riciclaggio. Ulteriori dettagli nel nostro portale di informazione notizieplus.it.

CRONACA. COVID, 86 nuovi casi nel veneziano

Emergenza Coronavirus. Il bollettino di Azienda Zero di oggi martedì 16 marzo, dato riferito alle 8, registra rispetto alle 17 di ieri, 1.173 nuovi casi di contagio in Veneto,  86 dei quali in provincia di Venezia. In Regione il numero degli attualmente positivi ha toccato quota  35.713, dei quali 6.329  nel veneziano. Complessivamente, dall’inizio della pandemia sono stati registrati 357.056  contagi nel territorio regionale, 57.877  nella provincia veneziana. Situazione ricoveri:  sono attualmente 1.282  i pazienti positivi al covid in cura negli ospedali veneti, nelle aree non critiche,  186 nelle terapie intensive.

CRONACA. Caorle, amministratore di una società indagato per bancarotta fraudolenta

Un dissesto aziendale che non era stato determinato dalla crisi economica ma dal comportamento tenuto
dall’amministratore che, a più riprese, ha sottratto beni e risorse finanziarie dalla società.  Anche durante il
periodo della procedura fallimentare, erano state concluse diverse operazioni di prelievo dalle casse aziendali – tra emissione di assegni, prelievi di cassa, bonifici bancari – per un importo complessivo di 186.000, che avrebbero dovuto essere destinate a soddisfare i creditori.  La Guardia di Finanza di Venezia ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari emesso dalla Procura di Pordenone nei confronti dell’amministratore unico di una società responsabile dei reati bancarotta fraudolenta e auto-riciclaggio. tutti i dettagli nel nostro sito notizieplus.it.

CULTURA.  “Egle Trincanato. Una donna del Novecento”: una conferenza on line

L’associazione Civica Lido Pellestrina, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio comunale di Venezia, nell’ambito delle manifestazioni per il Marzo Donna 2021 e Le Città in Festa, propone una conferenza dedicata alla figura dell’architetto veneziano Egle Trincanato, che sarà consultabile dalle ore 8 di venerdì 19 marzo sul canale YouTube Civica Lido Pellestrina, dal titolo “Egle Trincanato. Una donna del Novecento”. Trincanato fu la prima donna laureata in architettura a Venezia nel 1938. Fu direttore di Palazzo Ducale dal 1954 al 1964. La sua collaborazione con l’architetto Giuseppe Samonà ha rappresentato un importante sodalizio professionale ed accademico.  La conferenza è tenuta dagli architetti Corrado Balistreri (nipote di Trincanato) e Dario Zanverdiani ed introdotta da Germana Daneluzzi, presidente dell’Associazione Civica Lido di Venezia Pellestrina.


Condividi sui social