redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Lido, in due giornate 1.200 vaccinazioni tra gli anziani – TG Plus NEWS Venezia

918Views
Condividi sui social

ATTUALITA’. Lido, in due giornate 1.200 vaccinazioni tra gli anziani

Lido, palestra dell’ex Liceo Severi: un punto vaccinale che ha macinato, nelle giornate di oggi e di ieri, mille e duecento vaccinazioni. “Anche al Lido di Venezia l’Ulss 3 Serenissima – spiega il Direttore Generale Edgardo Contato – ha voluto portare il vaccino là dove sono i cittadini. Non è semplice organizzare sessioni straordinarie, ma con l’aiuto delle autorità locali e della Protezione Civile anche qui al Lido di Venezia in questa doppia giornata tutto ha funzionato al meglio. Alla fine della sessione di oggi saranno quasi mille e duecento le persone vaccinate, visto che nella giornata di ieri sono state effettuate 576 somministrazioni, e altrettante sono previste per la giornata odierna”. “Abbiamo convocato in questo punto – spiega il Direttore Generale Contato – persone anziane che hanno potuto avere il loro appuntamento utilizzando la modalità dell’adesione attraverso il sito dell’Azienda sanitaria, con specifici slot a loro dedicati. Qui al Lido, che ha una popolazione molto numerosa, non è stato possibile, ovviamente, vaccinare tutti gli over 80, come invece abbiamo fatto a Pellestrina e a Burano; ci ripromettiamo però di ripetere queste giornate di disponibilità straordinaria anche nelle prossime settimane, offrendo così un’altra occasione alla cittadinanza del Lido”.

CRONACA. Spaccio di eroina sotto gli occhi degli agenti, la Polizia locale arresta il pusher

Una dose di eroina in cambio di 15 euro, le fasi dello spaccio sotto gli occhi degli agenti che hanno bloccato in flagranza pusher e cliente. Impegnati in un servizio antidroga, in abiti civili, nelle vie attorno alla stazione di Mestre, gli operatori della Polizia locale giovedì pomeriggio hanno seguito in via Dante le mosse di un quarantottene padovano, volto noto perché già fermato e sottoposto ad ordine di allontanamento la scorsa settimana per aver comprato una dose di eroina nella stessa via. Fermato subito dopo l’acquisto dello stupefacente, è stato sanzionato per aver violato il regolamento di Polizia Urbana ed è stato raggiunto da un nuovo Daspo, per 48 ore. Colpito dagli stessi provvedimenti anche il pusher, un ventitreenne di origine nigeriana, con diversi precedenti per reati in materia di sostanze stupefacenti. Al giovane questa mattina è stato notificato un ordine di espulsione dal Questore di Venezia, lo scorso mese di febbraio gli era stato rifiutato il permesso di soggiorno. Tratto in arresto, il ventitreenne questa mattina è comparso davanti al giudice che ha disposto una condanna di 8 mesi di reclusione, senza condizionale, e il divieto di dimora nelle province di Treviso e Venezia.

CRONACA. Guidava con patente falsa un’auto di proprietà di un altro uomo che ha 256 veicoli intestati

Sequestro della patente falsa con cui si era messo alla guida e contestazione per l’uso di un’auto con intestazione fittizia. Nel corso di un’attività di controllo nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 1 aprile, gli agenti della Polizia locale del reparto motorizzato hanno fermato una coppia di cittadini stranieri, alla guida di una Toyota di proprietà di un loro connazionale residente a Lucca, al quale risultano intestati 256 veicoli. Durante il controllo gli agenti hanno poi verificato che il conducente, un uomo di 38 anni, aveva con sè una patente estera rivelatasi falsa, mentre il passeggero non aveva i documenti di identità. Ulteriori controlli attraverso le impronte digitali hanno fatto emergere, inoltre, che sul 38enne pendevano precedenti per reati contro il patrimonio e un divieto di dimora a Casale sul Sile. Gli agenti hanno denunciato il conducente per uso di atti falsi.

ATTUALITA’. Mira, Farmacie comunali: via l’Iva sugli assorbenti femminili

Sconto sugli assorbenti femminili nelle farmacie comunali di Mira, situate una presso il Centro Mirasole di Mira taglio e una in piazza Mercato a Oriago. L’iniziativa, attiva da alcuni giorni e in programma per tutto l’anno, rappresenta l’adesione alla campagna targata Coop “Close the gap- Riduciamo le differenze”, volta a ottenere il taglio dell’Iva sugli assorbenti e legata d una petizione che chiede l’intervento del Governo. “Le nostre farmacie sono un punto di riferimento per la nostra comunità – dichiara il sindaco Marco Dori – Sono molto contento di questa iniziativa. Si tratta solo di un segnale, ma è qualcosa d’importante e concreto. Era giusto darlo. C’è ancora molto da fare per ridurre le differenze di genere nella vita di tutti i giorni, dalle differenze di salario al crollo dell’occupazione femminile”. “Volentieri le farmacie comunali aderiscono a questa iniziativa, che ha un forte carattere simbolico. Le pari opportunità passano anche per piccoli contributi come questo”, sottolinea Enrico Michieletto, presidente di Serimi, Servizi Riuniti Mira.


Condividi sui social