redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

San Donà, arrestato finto Carabiniere per truffa a un’anziana – TG Plus NEWS Venezia

137Views
Condividi sui social

CRONACA. San Donà, arrestato finto Carabiniere per truffa a un’anziana

Ancora un arresto per truffa in pregiudizio di una persona anziana commessa con la tecnica del “finto Carabiniere”. Questa volta è successo a San Donà di Piave, nel primo pomeriggio di lunedì 26 febbraio, quando una signora 88enne del luogo è stata abilmente circuita al telefono da un finto Maresciallo il quale le avrebbe detto che la figlia doveva presentarsi in caserma per una notifica e che avrebbe dovuto pagare  7.000 euro di multa chiedendo se avesse contanti o preziosi per evitarne l’arresto. La signora gli ha consegnato gioielli del valore stimato di 40.000,  ma, all’uscita dall’abitazione dell’anziana, l’uomo è stato arrestato da una pattuglia di Militari dell’Arma. La mattina del giorno successivo la convalida dell’arresto con la contestuale condanna, in sede di giudizio direttissimo, a 2 anni di reclusione e 500 euro di multa. La refurtiva, interamente recuperata, è stata immediatamente restituita alla vittima.

CRONACA. Accordo Comune di Dolo – Ater Venezia per il recupero degli alloggi sfitti

Amministrazione Comunale di Dolo e ATER Venezia hanno stretto un patto per la casa. Nel territorio comunale, infatti, ci sono numerose richieste di alloggi a prezzi calmierati e, purtroppo, venticinque appartamenti di ATER non risultano, ad oggi, assegnabili perché bisognosi di interventi manutentivi. “Grazie a questo meccanismo – spiega l’Assessore alle Opportunità Sociali, Chiara Iuliano – riusciamo a mettere subito a disposizione di ATER 100mila euro, sufficienti per restaurare 6 appartamenti sul nostro territorio. La convenzione resterà aperta sino a quando ce ne sarà necessità arrivando, nel medio periodo, a non avere più alloggi sfitti e per garantire una casa a ulteriori 25 famiglie del nostro territorio”.

CRONACA. Mirano, allo Sportello Antiviolenza Sonia in fondi della passeggiata solidale

Ieri si è svolta la cerimonia di consegna allo Sportello antiviolenza Sonia di Mirano del ricavato della passeggiata solidale “Babbi a spasso per Giulia”, che si era svolta l’8 dicembre scorso nell’ambito del programma “Natale è… Mirano”. Il Sindaco Tiziano Baggio, la Vicesindaco Maria Giovanna Boldrin e rappresentanti della Giunta comunale hanno consegnato un assegno di 500 euro alla dottoressa Giorgia Fontanella, presidente della Cooperativa sociale Iside, che gestisce lo Sportello Sonia “Avevamo inserito la passeggiata solidale in ricordo di Giulia Cecchettin – ha spiegato la Vicesindaco Boldrin – nella giornata del Mercatino della solidarietà e del volontariato, in un momento di grande commozione per la sua tragica morte. All’iniziativa, organizzata in breve tempo, aveva partecipato anche il padre della ragazza, Gino Cecchettin”.

SANITA’. Ulss 4, Salvatore Bonura nuovo Primario dell’Oncologia

È di origini siciliane e friulano di adozione perché ha sempre svolto attività nella sanità pubblica del Friuli Venezia Giulia. Ora guida l’oncologia all’Ulss4. Il direttore generale Mauro Filippi ha infatti assegnato l’incarico di direzione dell’unità operativa complessa di oncologia al dottor Salvatore Bonura, 55 anni, residente a Portogruaro. “Le terapie oncologiche sono divenute più efficaci, ma anche più complesse, e il paziente necessita della valutazione coordinata di più specialisti per la gestione ottimale della propria malattia e delle tossicità dei trattamenti. Ciò sarà ovviamente intrapreso nel rispetto dell’umanizzazione delle cure, poiché non dimentichiamo che ogni persona nella sua individualità resta e resterà al centro del nostro agire”, ha commentato il dottor Bonura.


Condividi sui social