redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

TG Plus NEWS Venezia 14 settembre 2020, edizione del mattino

931Views
Condividi sui social

SCUOLA. Primo giorno con tante incognite

Anche nel Veneziano stamattina suona la prima campanella del nuovo anno scolastico. Un anno che mai come prima inizia con tante incognite, legate alle norme sanitarie da rispettare per la pandemia. Sono circa 100 mila gli studenti che torneranno a scuola tra il capoluogo di Venezia e la provincia, alle prese con i nuovi banchi, le cui prime forniture dovrebbero iniziare domani, e circa 1.500 cattedre ancora scoperte. Sorvegliati speciali gli autobus per le norme relative al distanziamento sociale. Per rispettarlo a bordo nel Veneto Orientale Atvo e Comuni ricorreranno anche ai volontari della protezione civile. E, sempre nel Veneto Orientale,  il dipartimento di prevenzione dell’Ulss 4 ha nominato due referenti covid a disposizione, da lunedì, dei dirigenti scolastici, dei referenti covid delle scuole e dei pediatri, con il compito di fornire tutte le indicazioni volte alla gestione dei casi di contagio, fornire consigli sulla sanificazione dei locali e chiarimenti sulle modalità di contenimento della diffusione nelle scuole, secondo le linee guida ministeriali.

CRONACA. Raffica di incidenti nel Veneziano

Quella che probabilmente sarà stata l’ultima vera domenica d’estate sarà ricordata per una raffica di incidenti sulle strade del Veneziano. Il più grave si è verificato a San Donà, dove ha perso la vita una 17 enne di Camposampiero, Sara Ruffato. La Fiat Punto su cui viaggiava insieme a un amico 19 enne si è scontrata, per cause da accertare, con un’altra vettura trainante un carrello su cui si trovavano altre due auto. L’incidente è avvenuto ieri mattina, poco dopo le 9, in via del Monaco, la bretella che collega l’autostrada verso il ponte dei Granatieri sul Piave. Un’altra vittima si è registrata a Mira, dove ha perso la vita un 48 enne, Diego Zanovello. L’uomo è caduto in acqua con la sua bicicletta nel Naviglio del  Brenta. L’incidente la notte scorsa. Infine, nel tardo pomeriggio di ieri raffica di scontri: a Punta Sabbioni con 7 feriti, tra cui una bimba di dieci anni, ma anche a Stretti di Eraclea e a Quarto d’Altino in viale della Resistenza.

Per saperne di più:https://notizieplus.it/san-dona-schianto-tra-auto-muore-una-giovanissima-ragazza/

CRONACA. Sub infiocina il compagno di immersione

Curioso, quanto drammatico, incidente in mare, ieri mattina a Eraclea, durante una battuta di pesca in immersione con protagonisti due amici ventenni del Padovano. Per cause in corso di accertamento da parte della Capitaneria di Porto, dal fucile di uno dei due è partito all’improvviso un colpo, sulla cui traiettoria si è trovato l’amico. La fiocina si è conficcata nella zona del gluteo. Subito soccorso, l’uomo è stato trasferito all’Angelo di Mestre. Non sarebbe in pericolo di vita.

SPORT. Ripartito il calcio, oggi tocca alla Reyer

Domenica all’insegna del calcio nel Veneziano. In amichevole, giocata a Cordovado, il Venezia ha battuto di misura (1-0) l’Udinese, con rete di Bocalon alla fine del primo tempo. Ieri è iniziata anche la Coppa Italia di Eccellenza, con il primo turno dei quadrangolari. Vittorie per il Sandonà (2-1 sulla Liventina) e il Portogruaro: 1-0 al Portomansuè. Nel derby del Miranese lo Spinea ha sconfitto per 2-0 il Real Martellago. Mentre la Calvi Noale rimonta tre gol all’Arcella: sul campo dei padovani è finita 3-3. L’unica sconfitta per le veneziane è quella subita dalla Robeganese, battuta 4-2 dall’Union Pro di Mogliano. Basket. Reyer obbligata a vincere oggi per strappare il pass per la final four di Supercoppa. Gli orogranata sfideranno la Dolomiti Energia Trento al Taliercio, palla a due alle 20.


Condividi sui social