redazione@tgplus.it
TG+ Sport

TG Plus Sport 11 giugno

984Views
Condividi sui social

Treviso Allievi campione provinciale. Ma la festa è rovinata dal portiere del Portomansuè che alza le mani

Calcio. Il Treviso vince la Coppa Allievi provinciale, ma la festa è rovinata da un episodio violento. Quando infatti il Portomansuè stava ormai perdendo per 3-1 la finale del torneo under 17, il portiere ha perso la testa. Durante un momento di vicinanza, ha provocato il numero 13 del Treviso, che ha risposto alla battuta con un’altra provocazione. A quel punto il portiere del Portomansuè gli si è avvicinato sferrandogli due pugni in faccia e mandando a terra stordito l’attaccante trevigiano. Al termine della gara il presidente Visentin ha alzato la voce manifestando l’intenzione di interpellare la Federazione.

Riparte il San Vendemiano. Gianangelo Del Longo avvicenda il presidente Toni Franceschet che lanciò Del Piero

Calcio. Passaggio di testimone epocale per il San Vendemiano. Dopo 40 anni Toni Franceschet ha passato il club, che nei mesi scorsi ha rischiato di sparire dal panorama calcistico. Un nome glorioso, quello del San Vendemiano, famoso per un vivaio che ha scoperto e lanciato molti talenti della Marca. Un nome su tutti Alessandro Del Piero, cresciuto nelle giovanili della squadra coneglianese prima di passare al Padova. Alla presidenza del club al posto di Franceschet ci saranno Gianangelo Del Longo e il suo vice Luigi Fantuz, che arrivano da Bocca di Strada.

Mercato TVB su Alviti e Amato. Dopo la firma di Menetti, Gracis e Vazzoler preparano il roster-promozione

Pallacanestro. C’è aria di profondo rinnovamento in casa De’ Longhi dopo la firma del nuovo coach Max Menetti. Con i soli Antonutti e Lombardi al momento sotto contratto, c’è da rivedere un po’ tutto il nuovo roster, quindi capire chi confermare e chi invece sostituire. Da un lato infatti Menetti è conosciuto per la sua abilità nel valorizzare i giovani, dall’altro lato c’è però sicuramente anche bisogno di giocatori maturi, abituati a vincere, se si vuole puntare con decisione all’obiettivo promozione. Due nomi già segnati sul taccuino del diesse Gracis sono il giovane Davide Alviti di Imola e Andrea Amato di Verona.

 


Condividi sui social