redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

COVID-19, leggero rallentamento dei contagi – TG Plus NEWS Venezia

1.67KViews
Condividi sui social

TG Plus NEWS Venezia – ed.31 marzo

Cronaca. COVID-19, leggero rallentamento dei contagi

Negli ultimi giorni anche nel veneziano si sta osservando un leggero rallentamento del numero di nuovi contagi. Secondo i dati ufficiali del bollettino di Azienda Zero aggiornato ieri alle 17, i casi totali con tampone positivo sono 1127, con 298 ricoverati con sintomi, delle quali 60 in terapia intensiva. Altri 829 sono asintomatici curati a casa, mentre le persone in isolamento domiciliare (positivi più loro contatti) sono 4256. Quattro nuovi decessi legati a coronavirus negli ospedali, dei quali uno a Jesolo e tre nell’area di competenza della Ulss 3, ovvero a Venezia, Mira e Dolo. Infine i dimessi in totale sino ad ora sono 87.

Cronaca. Al Cimitero di Spinea giunte 15 salme da Bergamo

Molto toccanti le immagini, circolate da ieri pomeriggio, che riguardano l’arrivo al cimitero di Spinea di 15 bare. Trasportate da alcuni camion dell’esercito e  partite da Bergamo, le salme di persone decedute a causa del Coronavirus, saranno cremate nell’impianto  gestito dai Servizi Cimiteriali del Gruppo Veritas. A renderle onore era presente il sindaco di Spinea, Martina Vesnaver, insieme ad alcuni rappresentanti della polizia e dei carabinieri. Il cimitero della Città metropolitana aveva già accolto feretri da Milano e Cremona e altri, ne arriveranno probabilmente nei prossimi giorni.

Cronaca. Virus, oggi alle 12 nei Comuni omaggio alle vittime

E proprio per ricordare le vittime dell’epidemia e per onorare gli operatori sanitari, ricordiamo che alle ore 12 di oggi, le sedi dei Comuni e della Città metropolitana che aderiscono alla proposta dell’Anci saranno listate a lutto. Un’iniziativa lanciata dall’Associazione nazionale Comuni italiani che vedrà il sindaco Luigi Brugnaro presente davanti a Ca’ Farsetti. Dopo il minuto di silenzio, anche dal Municipio di Mestre, saranno fatti risuonare l’inno di Mameli e quello di Venezia.

Cronaca. Dal Comune al Governo quattro possibili contromisure

Il Sindaco Luigi Brugnaro, durante il consueto spazio pomeridiano, ha commentato il decreto della Presidenza del Consiglio sugli aiuti ai Comuni e alle famiglie in difficoltà annunciato sabato scorso dal premier Giuseppe Conte e ha dichiarato di avere da poche ore inviato una lettera, come Amministrazione comunale, a Palazzo Chigi indicando quattro possibili contromisure per aiutare gli enti locali. Dei 400 milioni, stanziati dal governo per buoni spesa, al Comune di Venezia giungeranno circa 1 milione e 375 mila euro. Il settore Servizi sociali di ciascun Comune individuerà la platea dei beneficiari: priorità a chi non è già destinatario di altro sostegno pubblico, come il reddito di cittadinanza. Per l’acquisto e la distribuzione dei beni ci si potrà avvalere di enti del terzo settore.

Cronaca. Altissimo livello di Pm10 nell’aria

Malgrado il vistoso e forte calo del traffico, sia sulle strade della terraferma, che sui canali del centro storico, dovuto all’emergenza COVID-19, per qualche giorno si è registrato un livello altissimo di Pm10, ben al di sopra del doppio del valore limite giornaliero delle concentrazioni. La causa più plausibile dell’aumento delle polveri – fanno sapere dall’Arpav Veneto-  è l’arrivo di aria densa di polveri sottili di origine non antropica, ma naturale (polveri desertiche), trasportata dalle correnti orientali. Dalle simulazioni modellistiche a grande scala, risulta che potrebbe trattarsi di polveri provenienti dai deserti asiatici confinanti con il Mar Caspio. La probabile origine naturale del particolato è rafforzata dal fatto che in questi ultimi giorni si è avuto un incremento molto significativo del PM10, mentre il PM2.5 è aumentato poco, segno che le polveri di questi giorni sono grossolane, compatibili con un’origine terrigena.

Condividi sui social