redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Cgia: causa Covid paghiamo più pensioni che buste paga – TG Plus NEWS

1.68KViews
Condividi sui social

TG Plus NEWS Venezia – ed. sabato 11 luglio

Attualità: Cgia: causa Covid paghiamo più pensioni che buste paga

Con un notevole grado di certezza, fa sapere l’Ufficio studi della CGIA di Mestre, possiamo affermare che il numero delle pensioni erogate in Italia ha superato quello degli occupati. In virtù degli ultimi dati disponibili, se nello scorso mese di maggio coloro che avevano un impiego lavorativo sono scesi a 22,77 milioni di unità , gli assegni pensionistici erogati sono superiori. Al 1° gennaio 2019  , infatti, la totalità delle pensioni erogate in Italia ammontava a 22,78 milioni. e,  successivamente all’ 1 gennaio dell’anno scorso il numero complessivo delle pensioni è aumentato almeno di 220 mila unità. Sottolinea il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo: “Il sorpasso è avvenuto in questi ultimi mesi. Dopo l’esplosione del Covid, infatti, è seguito un calo dei lavoratori attivi. Con più pensioni che impiegati, operai e autonomi, in futuro non sarà facile garantire la sostenibilità della spesa previdenziale che attualmente supera i 293 miliardi di euro all’anno, pari al 16,6 per cento del Pil. Con culle vuote e un’età media della popolazione sempre più elevata, nei prossimi decenni avremo una società meno innovativa, meno dinamica e con un livello e una qualità dei consumi interni in costante diminuzione”. Ulteriori dettagli potrete trovarli nel nostro sito notizieplus.it

Attualità. Al mercato di Rialto la consegna degli assegni in aiuto agli artigiani danneggiati dall’acqua alta

Ieri al mercato di Rialto si è tenuta la cerimonia “Rialziamoci, rialzamola”, culminata con la consegna simbolica di 40 assegni in aiuto ad altrettante realtà artigiane ammesse al contributo grazie a una raccolta fondi promossa da Confartigianato Imprese Venezia immediatamente dopo l’acqua alta straordinaria del 12 novembre scorso. Fin da subito, infatti, l’associazione aveva lanciato l’iniziativa per venire incontro ai lavoratori danneggiati dal disastroso evento meteorologico, con l’acqua che raggiunse un picco di 187 centimetri. La consegna, con “padrone di casa” il presidente dell’associazione Gianni De Checchi, giunge praticamente in contemporanea agli stanziamenti degli aiuti “ufficiali” disposti dal commissario delegato all’emergenza Acqua alta, Luigi Brugnaro. La consegna degli assegni  è stata il frutto del lavoro di una commissione tecnica che ha assegnato un punteggio alle varie richieste giunte a Confartigianato, alla cui raccolta fondi hanno partecipato varie realtà locali della rete nazionale dell’associazione e diversi privati e imprese. Ad ogni richiedente è stato assegnato un punteggio privilegiando alcuni criteri come il non essere proprietario dell’immobile, l’aver avuto necessità di chiedere un prestito, la giovane età e l’ammontare dei danni. Sulla base di questi parametri si è giunti ai 40 beneficiari, che hanno ricevuto assegni da un minimo di 300 a un massimo di 1650 euro.

Attualità. Marghera Estate e Cinemoving rimandano la partenza causa allerta meteo

A causa dell’allerta meteo annunciata dalla Protezione Civile, che prevede possibili precipitazioni temporalesche anche intense con forti raffiche di vento, dal pomeriggio di oggi, sabato 11 luglio, alla mattina di domenica 12 luglio, è stato deciso di rimandare la partenza della manifestazione “Marghera Estate” di un giorno. L’appuntamento con la rassegna estiva in piazza Mercato quindi è rimandato a domenica sera alle 21 con la Brass Ensemble dell’Orchestra del Teatro La Fenice. Il concerto della Gom, la Giovane Orchestra Metropolitana prevista per questa sera invece slitta a lunedì 13 luglio sempre alle 21. Anche Cinemoving rimanda la partenza prevista per questa sera a causa dell’allerta meteo: l’inizio della rassegna del cinema itinerante slitta a domani sempre a Favaro Veneto, nella piazza dietro al Municipio, per domenica 12 luglio alle ore 21.15 con il film “Beate”.

Sport. Venezia FC, Niederauer: “Abbiamo tenuto testa contro il miglior club del campionato”

“Abbiamo disputato una gara molto buona ieri sera. Sappiamo tutti quanto sia forte il Benevento ma sapevo che Dionisi ed i ragazzi avrebbero dato tutto per ottenere un risultato positivo tenendo testa agli avversari sia da un punto di vista tecnico che atletico. Abbiamo creato diverse occasioni da rete contro una squadra molto solida, e questo dovrebbe darci fiducia per la partita di lunedì sera e per il resto del campionato” – sono le dichiarazioni del Presidente del Venezia FC, Duncan Niederauer, al termine della partita disputata ieri sera in casa del Benevento e terminata 1-1.  “Penso che Dionisi abbia gestito molto bene la rotazione dei giocatori – ha proseguito il numero uno del sodalizio lagunare – Avendo poco tempo per recuperare le energie tra un match e l’altro, è molto importante poter contare sulla freschezza atletica dei giocatori e noi siamo riusciti a pareggiare contro il miglior club del campionato gestendo bene le sostituzioni, garantendo così una buona riserva di energia nei giocatori in vista dei prossimi impegni. Dopo un’altra giornata di incontri VFC in Toscana – conclude Niederauer – domani tornerò a Venezia e sarò con il team per Pescara e La Spezia”.


Condividi sui social