redazione@tgplus.it
TG+ CulturaTG+ Cultura - Tutte le province

Cinema under35: la gara per la miglior commedia è la novità del Premio Vincenzoni 2024

143Views
Condividi sui social

In esclusiva Paolo Ruggieri, presidente dell’organizzazione, ci presenta brevemente la nuova edizione del “Premio Luciano Vincenzoni”.

Entro il 30 giugno dovranno pervenire alla segreteria del premio i lavori elaborati sulla base dei criteri contenuti nel bando, che anche quest’anno è articolato in due sezioni. La prima è quella riservata ai soggetti a tema libero, creati per ogni genere cinematografico. In questa sezione si innesta la novità della decima edizione: il premio speciale dedicato alla memoria di Roberto Haggiag, il produttore di “Signore e Signori”, il film cult del 1966 girato da Pietro Germi e nato dalla fervida penna di Luciano Vicenzoni, ispirato alle “boccacesche” vicende della sua città d’origine. Il produttore cinematografico e il soggettista furono anche grandi amici nella vita.

Il premio speciale, consistente in 1500 euro, sarà assegnato al miglior soggetto a tema commedia che raccolga l’eredità di Vincenzoni, considerato uno dei padri della commedia all’italiana. Il riconoscimento è stato istituito con il sostegno di Simone Haggiag, figlio del produttore, che così rende omaggio al segno lasciato dal padre nel cinema italiano. Roberto Haggiag (scomparso nel 2009) all’inizio della carriera fu responsabile per la distribuzione in Italia dei film della United Artists e poi diresse, tra l’altro, la società e gli studi della Dear. Fra i film che produsse figurano “Il ladro di Venezia”, “La contessa scalza”, “L’immorale”, “Candy e il suo pazzo mondo”, “E Johnny prese il fucile”.

Il riconoscimento speciale si aggiunge ai consueti premi assegnati ai migliori soggetti e alle migliori partiture musicali: ai vincitori primi classificati delle due sezioni andranno 1500 euro ciascuno, mentre chi si aggiudicherà il secondo posto riceverà 500 euro. Anche la sezione musica per film riporta alla ribalta l’intramontabile successo di “Signore e Signori”. Infatti i giovani musicisti dovranno comporre una partitura a commento della sequenza iniziale del film di Germi e Vincenzoni, vincitore del GrandPrix al 19° Festival di Cannes.


Condividi sui social